in

Pavimentazioni viniliche – Immo Blog

La scelta di una pavimentazione per uso non residenziale risponde, in primis, ad esigenze funzionali della stessa, relegando ad una successiva valutazione gli aspetti di natura prettamente estetica, importanti ma non primari in certe situazioni. Dove è necessario avere la massima continuità del manto calpestabile sono stati sviluppati i pavimenti di materiali sintetici, inizialmente usati in via preferenziale nelle realizzazioni di tipo industriale-artigianale, ma che, nel corso degli anni, si sono sviluppatI e miglioratI ampliando tanto la gamma delle tipologie di utilizzo quanto quella delle finiture.

Tra i tipi di pavimentazioni sintetiche una particolare varietà, interessante per le ampie possibilità di utilizzo, è quella dei pavimenti in PVC, materiale che, in edilizia, è sempre più presente in un’ampia varietà di prodotti differenziati.
Il PVC per le pavimentazioni in ambito sanitario è un materiale ottimale, perché resistente all’usura e al tempo stesso igienico e di facile pulizia.
In Italia ci sono diverse imprese produttrici di pavimentazioni resilienti in PVC le quali possono vantare un’ampia gamma di prodotti che accoppiano, alle caratteristiche tecniche, di posa e manutentive tipiche del materiale, un vasta tipologia di colori e finiture, che permettono a questo materiale di inserirsi in nicchie di mercato tradizionalmente occupate da altri materiali.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Leaf House:un condominio a bollette zero

Mercato immobiliare, abitazioni di lusso ed agevolazioni prima casa