in ,

Profilo della pianta di Strelitzia (uccello del paradiso)

Il caratteristico uccello del paradiso ( Strelitzia reginae o Strelizia nicolai ) è uno dei fiori tropicali più conosciuti ed è cugino della banana . Sorprendentemente, l’uccello del paradiso è più facile da coltivare rispetto a molte piante tropicali e costituisce una pianta da interno vigorosa e in rapida crescita. Può essere spostato all’aperto in estate e, nei climi più caldi, prospera per metà dell’anno all’aperto. L’uccello del paradiso fiorisce tipicamente nel tardo inverno o all’inizio della primavera, ma in condizioni ottimali fiorisce altre volte.

Ci sono cinque specie di Strelitzia, ma solo due sono comunemente coltivate come piante da appartamento: Strelitzia reginae (l’uccello arancione del paradiso) e Strelitzia nicolai (l’uccello bianco del paradiso). Queste piante crescono con foglie erette che emergono direttamente dal terreno; non c’è il tronco. Le foglie grandi vanno da 12 e 18 pollici di lunghezza e possono strapparsi se esposte a condizioni ventose o quando vengono spazzolate in un corridoio affollato.

Nome botanicoStrelitzia reginae o Strelitzia nicolai
Nome comuneUccello del paradiso, fiore di gru, 
Tipo di piantaPianta erbacea perenne
Dimensione maturaDa 3,5 a 6 piedi di altezza e da 3 a 4 piedi di larghezza
Esposizione al solePieno sole all’ombra parziale
Tipo di terrenoRicco terriccio
PH del suoloLeggermente acido
Tempo di fiorituraFine inverno all’inizio della primavera
Colore del fioreArancione o bianco
Zone di robustezza10-12
Area nativaSud Africa 

Come coltivare Bird of Paradise

S. reginae e S. nicolai sono bellissime piante che possono essere coltivate con successo all’interno. I maggiori svantaggi sono le loro dimensioni – crescono da 5 a 6 piedi di altezza – e il fatto che le piante abbiano bisogno di tre o cinque anni prima di fiorire. Funzionano bene anche in piantagioni ammassate all’esterno o come piante esemplari  in climi caldi, dove i loro fiori si innalzano sopra il fogliame per un’esibizione impressionante.

Il trucco per una crescita di successo all’interno è fornire molta luce intensa con un po ‘di sole diretto, irrigazione regolare e calore. Nutri la pianta con il compost all’inizio della primavera prima che inizi una nuova crescita, quindi concima ogni settimana circa durante la stagione di crescita. Per le migliori possibilità di sopravvivenza, coltiva la pianta in un contenitore che può essere spostato all’esterno nei caldi mesi estivi e riportato all’interno per l’inverno.

Per far fiorire la pianta una volta che ha quattro o cinque anni, tienila legata al vaso. Dagli un sacco di sole e nutrilo nei tempi previsti. Nota: la pianta è leggermente tossica per cani, gatti e persone, ma ne basta mangiarne un bel po ‘per avere effetto.

Luce

Questa pianta ha bisogno di luce intensa, inclusa la luce solare diretta, per fiorire bene. Tuttavia, richiede una protezione dal sole estivo diretto di mezzogiorno, che può bruciare le foglie delle piante più giovani. Una buona posizione è in una stanza con finestre esposte a est o ovest. Evita le stanze con solo una finestra esposta a nord.

Suolo

Usa un impasto ricco e ben drenato per piante in vaso.

acqua

Mantieni il terreno costantemente umido durante tutto l’anno. Anche se non dovrebbe essere impregnato d’acqua, aspettati di annaffiarlo quotidianamente in primavera e in estate poiché perde umidità attraverso le sue grandi foglie. Se innaffiata, la pianta svilupperà foglie marroni croccanti. Se sommerse, le foglie più lontane dal centro diventeranno gialle.

Temperatura e umidità

L’uccello del paradiso preferisce l’umidità elevata. Potresti tenere a portata di mano un flacone spray per appannarlo se la tua casa è asciutta. Mantenere la temperatura dell’aria sopra i 60 gradi Fahrenheit in inverno. Questa non è una pianta resistente al freddo e si riprende lentamente dai danni causati dal gelo.

Fertilizzante

Questa pianta è un alimentatore pesante. Alimentalo in primavera con pellet a lenta cessione o settimanalmente durante la stagione di crescita con concime liquido.

Invasatura e rinvaso

L’uccello del paradiso è una pianta a crescita rapida che deve raggiungere una certa dimensione prima di fiorire. Rinvasalo ogni primavera in una pentola un po ‘più grande. Un uccello del paradiso alto da 3 a 4 piedi cresce bene in un vaso da 10 pollici. Una pianta da 5 a 6 piedi di solito prospera in un vaso da 14 pollici. Una volta raggiunta la maturità, vorrai che sia legato al vaso in modo che fiorisca. Se lo rinvasi, interromperai il ciclo di fioritura.

Propagando uccello del paradiso

L’uccello del paradiso è facile da propagare dividendo il rizoma sotterraneo quando lo rinvasi. Separa un germoglio con almeno tre foglie. Può anche essere coltivato da seme, ma la divisione è più facile, poiché possono essere necessari mesi prima che i semi germogliano. Dividi raramente perché i ciuffi affollati producono il maggior numero di fioriture.

Parassiti e malattie comuni

Monitora la pianta alla ricerca di afidi , scaglie e acari . Se li vedi, usa del sapone insetticida per il controllo, ma assicurati di applicarlo sulla parte inferiore delle foglie. Anche il pesticida sistemico è efficace. La pianta assorbe il pesticida sistemico e lo distribuisce in tutta la pianta dalle radici alle foglie e ai fiori. L’uccello del paradiso è anche suscettibile alla Botrytis cinerea (muffa grigia). Fiori e foglie con questa condizione svilupperanno macchie scure seguite da uno strato di muffa grigia. Rimuovi le parti interessate della pianta e dai alla tua pianta un’aerazione regolare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Cos’è il suolo acido?

Quando avviare Seeds