in

SCIA la nuova normativa in campo edilizio

Con l’entrata in vigoredel la legge n. 122 del 30 luglio 2010, si sono  introdotto alcune novita’ in ambito edilizio passate un po’ in sordina a causa del periodo vacanziero, ma che hanno creato non poche difficolta’ agli operatori del settore.

In particolare la legge prevede, tra i suoi contenuti, la sostituzione della Dichiarazione di Inizio Attività che serve per dare l’avvio alle attività di impresa, con la Segnalazione Certificata di Inizio Attività, SCIA.

Con la modifica è possibile dare avvio ad alcuni interventi edilizi il giorno stesso in cui viene presentata la Segnalazione, senza attendere i canonici 30 giorni necessari per la Dia.
Durante tale periodo, però, l’amministrazione che ha ricevuto la Segnalazione è tenuta ad effettuare verifiche in corso d’pera .Decorso invece il periodo di 30 giorni si considera la regola del silenzio-assenso.Naturalmente rimangono escluse dalla Scia le opere per le quali è necessario richiedere il Permesso di Costruire, Quindi niente Scia per nuove costruzioni, ristrutturazione urbanistica e opere di ristrutturazione edilizia che comportino l’aumento di unità immobiliari.

lorenzo fantacuzzi

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Momodesign: dagli orologi alle piastrelle.

Clima torrido: tutti al mare