in ,

Settore immobiliare, nasce una nuova figura: Home staging

Approda in Italia dagli Usa l’ , ovvero l’ Arte di valorizzare le proprietà immobiliari, migliorandone l’ immagine in modo da favorirne la vendita o la locazione in tempo più breve

Il italiano sta attraversando un periodo di debacle, forse non è tutta colpa della crisi.

Una certa responsabilità è anche dei proprietari di casa che mettono in vendita immobili trascurati e poco appetibili.

In aiuto dei venditori ‘’senza speranza”, che non riescono da mesi a concludere l’ affare, arriva in Italia l’ , capace di rendere carino anche il sottotetto più squallido.

C’ è addirittura sui canali di Sky un reality show americano che promuove questo servizio mandando una settimana in ferie i proprietari di case che da mesi non riescono a vendere.

Al loro ritorno ritrovano un ambiente completamente diverso, ed in brevissimo riusciranno a vendere i locali.

L’ home stager non è né un agente immobiliare né un architetto, ma un professionista del restyling che attraverso il buon gusto renderà accogliente qualsiasi appartamento con costi che vanno dai 250 al 3% del prezzo di vendita.

Ovviamente il proprietario pagherà il contributo all’ Home Stager solo alla vendita.

Quella del semplice agente immobiliare che mette in contatto domanda e offerta è una figura che non basta più – sottolineano sempre gli Home Stagers – e soprattutto potrà essere vero in particolari contesti.

Del resto loro dicono che la vendita o la locazione di un dipendono essenzialmente da 5 fattori: 1) Location 2) Prezzo 3) Andamento del mercato 4) Condizioni dell’ 5) Aspetto ed è sugli ultimi due punti che questi nuove figure professionali fanno leva.

Piccoli trucchi che solo un professionista preparato riesce però a suggerire.

Fonte by Anama

Foto by realestateincentralflorida.com

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Tributo immobiliare, Catasto e “federalismo”

La tecnologia a portata dei condomini