in

Sicilia, Terra mia…

Sicilia, terra di navigatori,
terra di motoscafi
che si innalzano
sulle onde marine.

Viaggiai verso New York,
disteso sulla spiaggia,
mio fratello m’aspettava,
ma la Sicilia mi trattenne.

Scrivevo per dimenticare,
ma tutto procedeva per storto.
Allora mi decisi a prendere
l’aereo e partire.

Addio terra mia,
di velieri: il mio pensiero
tratterrà ogni ricordo.

Andrò a lavorare e studiare:
chino sui libri farò uno
scritto mio. Il mio ricordo
focalizzerà ogni cosa.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Dixon, Hayon e Gamper firmano le sedute per Magis

Lampade e lampadari moderni