in

Suggerimenti professionali: pittura decorativa per pavimenti

I pavimenti dipinti possono creare un’atmosfera accogliente e calda o fare una dichiarazione grafica audace. Ecco alcuni suggerimenti utili su come valorizzare qualsiasi pavimento in legno con un motivo decorativo.

Non puoi negare il fascino decorativo dei pavimenti dipinti, sia che siano modellati a scacchiera, a strisce o qualche altro disegno grafico. “I pavimenti dipinti consentono alla tua espressione creativa unica di fiorire”, afferma la pittrice di decorazioni Elise C. Kinkead, autrice di 50 modi per dipingere soffitti e pavimenti . “I pavimenti dipinti sono anche un modo economico per spingere un pavimento consumato in qualche altro anno di servizio”. Ma da dove cominciare? Kinkead offre i seguenti consigli per guidare i fai-da-te nel processo.

PIANIFICA

Sfoglia riviste o cerca sul Web per trovare un modello che ti piace. Quindi stendi una versione cartacea del disegno, fissando il tuo “giro di prova” al pavimento mediante nastro adesivo a bassa aderenza. Sperimenta con diverse posizioni nella stanza prima di decidere quale sembra la migliore. Se la stanza in questione ha un punto focale, come un caminetto o un bovindo , considera di orientare il motivo del pavimento in modo tale da attirare l’occhio verso quella caratteristica principale sorprendente dello spazio.

PREPARAZIONE

Con l’eccezione dei laminati, la cui finitura resistente ai danni non accetta bene la vernice, quasi tutti i pavimenti in legno possono essere verniciati con successo. Come in altri progetti di pittura, è essenziale che tu faccia un buon lavoro nel preparare la superficie. Nel caso di pavimenti dipinti, una corretta preparazione prevede tre passaggi. Il primo passo è rimuovere eventuali residui cerosi dalla superficie del pavimento. Sono comunemente disponibili prodotti per la rimozione della cera in commercio; informarsi presso il proprio negozio di ferramenta locale.

Dopo aver pulito accuratamente il pavimento e averlo lasciato asciugare completamente durante la notte, passare alla fase successiva: la levigatura. Carteggiare leggermente il pavimento con carta vetrata a grana 120 fissata all’estremità di un palo di levigatura (in alternativa, noleggiare una levigatrice per pavimenti per la giornata). Una volta che hai finito, passa l’aspirapolvere sulla segatura e poi rimuovi la sabbia residua con un panno leggermente umido. Di nuovo, lascia che il legno si asciughi completamente.

Completare ora il passaggio finale, che consiste nel riparare eventuali crepe o sgorbie mediante stucco per legno. Ovviamente, se apprezzi e preferisci l’aspetto di una superficie consumata dal tempo, salta questo passaggio. Le imperfezioni del pavimento non comprometteranno e potrebbero addirittura migliorare il progetto.

PRIME

Pulito, carteggiato e asciutto, il pavimento è ora pronto per essere primerizzato. Optare per un primer a base di olio se lo si desidera, ma Kinkead preferisce prodotti a base di acqua, sia per il loro basso odore che per le caratteristiche di rapida essiccazione. La mano di fondo prosegue prevalentemente a rullo; lungo i bordi o negli angoli, tagliare con un pennello. Nota che se stai dipingendo il pavimento in un’unica tonalità, puoi utilizzare un primer colorato nel colore scelto per ridurre la necessità di più mani di finitura. Ricorda anche che il primer può servire come uno dei colori in un design multicolore. Il punto è che in definitiva ci sono vantaggi strategici che fanno risparmiare tempo nella scelta accurata di un primer.

NASTRO

Dopo aver dato al primer ampia possibilità di asciugarsi completamente, procedere a delineare il disegno sul pavimento. Fallo con il gesso o una matita da falegname, lasciando il segno più debole possibile che è ancora visibile sul primer. Appoggia il nastro solo sul bordo dei segni, premendo sui bordi del nastro con una spatola smussata per un’adesione ottimale. A questo punto, asciuga tutto il gesso o la matita con un panno umido. E prima di iniziare a dipingere, controlla di nuovo per assicurarti che la superficie del pavimento sia ancora asciutta.

VERNICE

Che tu ci creda o no, esistono vernici formulate appositamente per l’applicazione sui pavimenti, e la gamma di colori disponibili si è solo ampliata negli anni. Anche la normale pittura murale in lattice va bene, a patto di finirla con un sigillante. Nell’applicare il top coat, come hai fatto con il primer, usa un rullo ove possibile e un pennello nelle aree in cui un rullo non va bene. Lascia asciugare ogni mano prima di dipingere su quella successiva. Per una copertura solida, due mani dovrebbero essere sufficienti. Rimuovere il nastro con molta attenzione, con un angolo di 45 gradi, solo dopo che la vernice si è asciugata.

SEAL

Pianifica di sigillare il tuo lavoro di verniciatura con due mani di poliuretano a base di olio o acqua (a meno che tu non abbia dipinto con un prodotto a base di olio, nel qual caso devi usare un sigillante a base di olio). Generalmente, un tampone è l’applicatore consigliato per sigillanti di questo tipo, ma le istruzioni del produttore variano. Leggere l’etichetta sulla lattina di sigillante che si intende acquistare prima di impegnarsi in strumenti specifici per questa fase finale del progetto.

Per un aspetto leggermente usurato, lasciare il pavimento non sigillato per un periodo di tempo o affaticare la superficie con carta vetrata . Una volta sviluppata la patina che desideri, procedi con l’aggiunta del sigillante. Quanto tempo ci vuole prima di poter riportare i mobili nella stanza? Dipende dal sigillante. Di nuovo, leggi l’etichetta. Di solito, è necessario attendere non più di 24 ore.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come: posare un sottofondo

Procedura: pulire il gres porcellanato