in

Tutto quello che c’è da sapere sui pavimenti in ardesia

Pesa queste importanti considerazioni prima di sborsare per questo materiale per pavimenti preferito.

La consistenza naturale, la super forza, la resistenza alle macchie e la miscela di tonalità vibranti sono tutte ragioni per cui le piastrelle di ardesia, i sottili fogli di roccia metamorfica tagliati in modo uniforme, sono in cima alla lista dei desideri delle scelte di pavimentazione. Ma per quanto riguarda un prodotto per pavimenti rigidi, questo materiale ricercato non è adatto a tutte le case. Se stai pensando di installare pavimenti in ardesia in cucina , bagno, mudroom o patio, consulta prima la nostra guida in modo da avere un’idea migliore di cosa aspettarti dal materiale.

Bellezza naturale

Conosciuta principalmente per la sua tonalità antracite e la trama scanalata, la scelta dell’ardesia per i tuoi pavimenti interni o esterni apre una varietà molto più ampia di scelte in termini di tonalità e motivi. Questa pietra vanta una consistenza sia nella colorazione, che può includere miscele di grigi, abbronzatura, marrone ruggine, verde oliva e persino granelli di viola e ciano, sia nei contorni. Puoi mantenerlo più naturale abbracciando la consistenza fisica (e goderti il ​​vantaggio aggiuntivo di una certa resistenza allo scivolamento), oppure optare per piastrelle in ardesia levigate. Indipendentemente dalle tue preferenze, tutte le variazioni sul materiale terroso portano efficacemente l’esterno ovunque i proprietari di casa scelgano di incorporare la pietra.

La loro creazione contribuisce anche alla robustezza delle superfici. Forgiata con minerali naturali come quarzo e calcite a temperature estreme, l’ardesia è una superficie estremamente resistente e solida che resiste all’usura quotidiana. Se fai cadere accidentalmente qualcosa di pesante e scheggi il pavimento, non vedrai una differenza di colore abbastanza contrastante come faresti con la ceramica o il gres porcellanato. Un avvertimento: l’ardesia è leggermente più morbida di altre pietre, quindi si graffia relativamente facilmente. Questo lo rende una scelta inadatta per pavimenti soggetti a forti abusi, come quelli all’interno di un garage o di un magazzino. Tuttavia, l’ardesia rimane un’ottima scelta per cucine e bagni.

Costo della pavimentazione in ardesia

Come altri pavimenti in pietra naturale, l’ardesia estratta è un investimento costoso da acquistare e installare all’interno della casa. I fai-da-te esperti possono risparmiare una notevole quantità di denaro rinunciando a una chiamata ai professionisti e posando il pavimento da soli, lasciando il grosso del budget al costo dei materiali stessi. Queste piastrelle di pietra variano di prezzo a seconda di quanto sforzo è stato richiesto per estrarre, da circa $ 2 per piede quadrato (pietra estratta più vicino alla superficie terrestre, e quindi più facile da acquisire) fino a $ 10 per piede quadrato (spesso un più alto- end stone che viene estratta sottoterra) – ancora una discreta quantità inferiore al prezzo per i pavimenti in marmo o granito.

Se scegli l’installazione professionale, sappi che i materiali sono la parte meno costosa del costo dei tuoi nuovi pavimenti in ardesia. Il costo della manodopera è tipicamente due o tre volte il prezzo della piastrella, perché l’appaltatore deve preparare il substrato in più strati. Anche i modelli premurosi sul pavimento piastrellato aumenteranno il conto.

Preoccupazioni strutturali

Prima di impegnarti con le piastrelle in ardesia, dai un’occhiata più da vicino al tuo sistema di pavimento per assicurarti che sia adeguato per gestire il nuovo pavimento. L’ardesia è sia pesante che fragile, quindi la spugnosità o il rimbalzo nel tuo pavimento esistente potrebbero provocare piastrelle incrinate o scoppiate, non è affatto quello che vuoi vedere in un investimento così grande.

Il sistema del pavimento, che consiste nell’intelaiatura e nel sottopavimento, deve essere strutturalmente solido e abbastanza rigido da supportare il peso elevato della piastrella di ardesia. Sia i sistemi di pavimento incorniciati che quelli fabbricati potrebbero richiedere un rinforzo e / o un sottofondo più resistente prima di poter installare le piastrelle in ardesia. Per essere al sicuro, chiedi a un ingegnere o all’ispettore della tua autorità edile locale, valutare il sistema del pavimento e dare consigli, se necessario, per rinforzarlo prima di installare le piastrelle.

Cordiali saluti prima di fai da te

Come accennato in precedenza, l’installazione di pavimenti rigidi in ardesia è un lavoro professionale costoso perché è un processo complicato: questa sfida potrebbe non essere per i deboli di cuore. Se scegli di installare il pavimento da solo, assicurati di immagazzinare utensili elettrici e manuali da falegname di base oltre ad alcuni strumenti speciali , come le forbici per pannelli di cemento e la lama diamantata per la sega circolare. Una sega per piastrelle bagnata renderà il taglio dell’ardesia più semplice e molto meno polveroso. Potresti anche acquistare o noleggiare una sega oscillante portatile per tagliare la parte inferiore degli stipiti e degli involucri delle porte in modo da poter far scorrere le piastrelle al di sotto invece di doverle intaccare.

Il tuo pavimento in ardesia sarà buono solo quanto il substrato sottostante, che deve essere solido come una roccia. Cinque strati individuali sono necessari per un pavimento in ardesia strutturalmente sano. Dal basso, gli strati sono costituiti da: sottofondo, malta a presa sottile, pannello di supporto in cemento, un altro strato di malta a presa sottile, strato superiore di piastrelle di ardesia. Installato correttamente, il supporto è ottimale e il pavimento durerà per molti anni.

La stuccatura tra le piastrelle di ardesia sullo strato più alto viene generalmente completata dopo che la malta a presa sottile si è presa. Poiché l’ardesia è leggermente porosa, è una buona idea applicare un sigillante per pietre penetranti sulle piastrelle prima della stuccatura. Altrimenti, i pezzi di malta che si depositano sulla piastrella nei passaggi successivi potrebbero essere molto difficili da rimuovere e rovinare la superficie altrimenti sofisticata.

Manutenzione pavimenti in ardesia

Nel complesso, i proprietari di case che scelgono l’ardesia saranno felici di sapere che questo materiale per pavimenti di alto stile  richiede una manutenzione relativamente bassa . Sebbene la superficie scura e ruvida non rivelerà rapidamente lo sporco tracciato, una rapida spazzata quotidiana con una scopa o un mocio asciutto eliminerà il colpevole più dannoso: polvere e sporco. Lasciate a raccogliere per settimane alla volta, queste particelle potrebbero graffiare la pietra morbida.

Oltre i cinque minuti di pulizia quotidiana, ti consigliamo di programmare una pulizia più profonda ogni pochi mesi. Il semplice rastrellamento dei pavimenti in ardesia con una miscela insaponata di acqua calda e detersivo per piatti delicato, un detergente per pavimenti a pH neutro o una soluzione progettata specificamente per l’uso su pietra e piastrelle dovrebbe impedire qualsiasi accumulo oleoso dall’esposizione al grasso della cucina o ai piedi nudi. E abbreviare eventuali fuoriuscite sigillando due volte l’anno: tenendo presente che questo materiale di superficie è effettivamente leggermente poroso, strofinare o arrotolare su un buon sigillante per ardesia  per evitare che le fuoriuscite penetrino nella pietra e si macchino.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

How To: Shampoo Moquette

Procedura: rimuovere il pavimento in linoleum