in

Procedura: rimuovere il pavimento in linoleum

Se sei pronto a rimuovere il tuo vecchio pavimento in linoleum, lascia che queste istruzioni ti guidino attraverso il processo e aprano la strada a un nuovo look.

Il linoleum è un materiale classico e resistente, spesso presente in spazi ad alto traffico come cucine, bagni e corridoi. Ma, poiché il legame tra il linoleum e il suo adesivo si rafforza effettivamente nel tempo, avrai bisogno di alcune tecniche speciali e di una buona dose di pazienza quando sarai pronto a strappare uno stile obsoleto. Se stai valutando come rimuovere il pavimento in linoleum, segui questi passaggi successivi.

Alcune cose di cui prendere nota prima di iniziare: sebbene i termini siano spesso usati in modo intercambiabile, anche dai venditori, linoleum e pavimenti in vinile non sono la stessa cosa e non si comportano allo stesso modo durante la rimozione. Assicurati di confermare di avere del linoleum reale prima di iniziare questo processo. Inoltre, il linoleum installato prima del 1980 probabilmente contiene amianto nella sua carta di supporto ed è pericoloso da rimuovere. Fai testare un campione prima di iniziare e assumi un appaltatore qualificato per la rimozione dell’amianto per eseguire il lavoro, se presente.

Sintesi del progetto

  1. Usando un taglierino, segna il pavimento in strisce da 6 ″ -12 ″.
  2. Rimuovere lo strato superiore del materiale del pavimento con un raschietto o uno strumento oscillante.
  3. Lavorando in sezioni, applica calore per ammorbidire lo strato inferiore, quindi raschia per rimuovere.

Come rimuovere il pavimento in linoleum

PASSO 1: Incidi il pavimento in strisce da 6 “-12”.

Lavorando in piccole sezioni, segna il pavimento in strisce larghe da 6 a 12 pollici. Se il tuo linoleum presenta un motivo a piastrelle, puoi utilizzare i contorni delle piastrelle come guide generali per mostrare dove segnare. Procedi con cautela e non tagliare completamente il materiale: non vuoi danneggiare il pavimento sottostante, soprattutto se è di legno duro.

FASE 2: rimuovere lo strato superiore del materiale del pavimento.

Per rimuovere completamente il linoleum, dovrai affrontare entrambi i suoi strati: la parte superiore è uno strato di materiale per pavimenti che dovrebbe staccarsi abbastanza facilmente e il fondo è un supporto di carta con adesivo. Quest’ultimo può rappresentare più di una sfida.

Rimuovere prima lo strato superiore di linoleum; tornerai più tardi per rimuovere l’eventuale supporto di carta e / o adesivo rimanenti. Inizia lavorando il tuo raschietto o il bordo del tuo multitool oscillante  sotto uno dei tuoi segni di punteggio. Quindi, spingere in avanti per far apparire la parte superiore del linoleum. Continua a lavorare in piccole sezioni finché non avrai rimosso l’intero primo strato.

FASE 3: rimuovere il supporto di carta sottostante e / o l’adesivo.

Per rimuovere il supporto rimanente, applica il calore sul pavimento in piccole sezioni usando un piroscafo per carta da parati (una pistola termica o anche un asciugacapelli posizionato in alto possono funzionare anche in un pizzico). Ammorbidisci una piccola sezione con la fonte di calore scelta e raschia l’adesivo, lavorando con un angolo di 45 gradi e facendo attenzione a non scavare il sottofondo mentre lavori. Spostare sezione per sezione fino a rimuovere tutto il supporto e l’adesivo.

Se ti imbatti in punti particolarmente ostinati, applica un po ‘di alcol isopropilico o diluente per vernici sull’area e lascia riposare il solvente secondo le istruzioni del produttore. Procedi a raschiare via il resto dell’adesivo, lavorando di nuovo con un angolo di 45 gradi.

In alcuni casi puoi saltare del tutto questo processo e adagiare un nuovo materiale direttamente sopra il tuo attuale linoleum. Ma tieni presente che questa scorciatoia solleverà il pavimento di almeno un ottavo di pollice. Se vai avanti con la rimozione, ricorda che il processo è una maratona, non uno sprint. Ancora una volta, con pazienza e gli strumenti giusti, puoi liberare le tue stanze dal linoleum e gettare le basi per un pavimento nuovo di zecca e un aspetto completamente nuovo.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Tutto quello che c’è da sapere sui pavimenti in ardesia

Legno duro o laminato: qual è il pavimento giusto per te?