in ,

Workshop sulla ristrutturazione sostenibile: Trend al Premio Ischia Internazionale di Architettura

La qualità dell’ospitare, in chiave e contemporanea, è al centro dell’evento che vede coinvolti l’Ordine degli Architetti e Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Napoli e Provincia, l’ANGiA (Associazione Nazionale Giovani Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori), l’ANAB (Associazione Nazionale Architettura Bio ecologica), l’American Institute of Architects e vanta il patrocinio di numerose istituzioni tra cui il Senato della Repubblica Italiana.

Il workshop

 
Nell’ambito dell’iniziativa che assegna il ”Premio Ischia di architettura” ai progetti del territorio nazionale italiano e americano che interpretino in modo più integrato, realistico ed efficace il tema dell’ospitalità turistica e del dell’ , promuove il workshop incentrato su ‘‘RISTRUTTURAZIONE ”, articolato come laboratorio di studio ed ecoprogettazione per la ristrutturazione e la riconversione in museo dell’ex convento di San Francesco, complesso municipale del Comune di Forìo.

L’impegno green di


La collaborazione con PIDA nasce dall’impegno di nel promuovere l’edilizia . Dal 2004 l’azienda ha ridotto la produzione di rifiuti, il consumo di materie prime ed energia sia in fase di produzione che di distribuzione. Il design dei materiali è definito con l’obiettivo di aumentare la loro durabilità e renderli attuali più a lungo, migliorando e allungando la vita del prodotto applicato.

Lo sviluppo di mosaico e agglomerati ad alta percentuale di vetro recuperato dalla raccolta differenziata, fino al 78%, ha permesso di fissare un nuovo parametro di riferimento nell’utilizzo di materiale riciclato post-consumo per pavimenti e rivestimenti in vetro.

Tutti i prodotti green di contribuiscono ad ottenere i crediti LEED attribuiti agli edifici sostenibili per i criteri Materiali e Risorse, Qualità dell’ Interno, Innovazione e Design. Gli agglomerati sono certificati GREENGUARD Children&Schools contro le emissioni di VOC negli ambienti chiusi.

ha inoltre ottenuto la certificazione ISO 14001 per lo stabilimento di Vivaro (Pn) ed è parte del Green Building Council, l’organizzazione che raccoglie le più importanti aziende che operano nel campo dell’edilizia per promuovere la progettazione e la costruzione di edifici che contribuiscano a formare comunità ecologicamente e socialmente responsabili, migliorando la qualità della vita.

Maggiori informazioni su www.trendingreen.com.

Il PIDA


Il PIDA assegna i propri riconoscimenti a opere quali alberghi, terme, SPA, parchi termali, villaggi turistici, agriturismi, ecc, che siano edifici nuovi o il risultato di progetti di recupero, riqualificazione o ampliamento, nei quali il dialogo con la contemporaneità sia evidente.

Il concorso è rivolto agli architetti iscritti all’Ordine, anche costituiti in gruppo.

L’edizione 2010 del PIDA assegna il PIDA internazionale, per l’architetto non italiano che si è distinto nel mondo per la realizzazione di opere di qualità a basso impatto energetico; il PIDA alla carriera per l’architetto che si è distinto per la qualità nella realizzazione di strutture per il turismo; il PIDA al giornalismo, premia il giornalista o l’autore che ha maggiormente contribuito alla promozione dell’architettura; il PIDA alla fotografia, premia la foto che meglio rappresenta l’anima del progetto.

Maggiori informazioni su www.pida.it

Fonte by mondocasablog.it

Foto by eventitrentino.it

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Tenda modello Camptent

La porta che non si vede