in

3 modi per tenere i conigli fuori dal tuo giardino

Per molte persone, l’immagine che viene in mente alla menzione di un coniglio è un coniglietto tenero e soffice; per i bambini, l’immagine può essere una caricatura di un coniglio che trasporta un cesto di uova o anche del personaggio dei cartoni animati, Bugs Bunny. Ma per chi ama il giardinaggio, un coniglio è un parassita distruttivo e fastidioso che divora il paesaggio e provoca danni costosi.

Prima di condannare i conigli come colpevoli, però, è importante verificare l’identità del cattivo.

Come fai a sapere se un coniglio mangia il tuo giardino?

Il primo passo è determinare se sono i conigli a mangiare il tuo giardino guardando le prove.

Un segno molto affidabile di predoni dei conigli è quando vedi l’area disseminata di palline fecali grossolane, rotonde, lo scat (cacca) dei conigli. A seconda della specie, queste possono avere dimensioni da 1/4 di pollice a 1/2 pollice. Potresti anche vedere peli o peli di coniglio impigliati su o sotto i rami degli alberi, sentieri di conigli o aree di nidificazione sotto cespugli o cespugli. Ma il segno più forte che una famiglia di conigli infestanti è nelle vicinanze è il loro danno e distruzione:

Alimentazione

I conigli possono e mangeranno praticamente qualsiasi pianta tenera. In primavera si nutriranno di erba e trifoglio appena germogliati; in autunno e in inverno, quando il cibo è meno disponibile, sopravviveranno su qualunque corteccia e piantine riescano a trovare. Ma troppo spesso, il cibo preferito dei conigli è esattamente lo stesso cibo amato dai proprietari di casa: i deliziosi prodotti che si trovano negli orti e nei cespugli di frutta. I preferiti includono verdure come fagioli, barbabietola, broccoli, carote, lattuga e piselli; erbe come coriandolo e prezzemolo; e elementi di alberi e bacche come mandorle, mele, bacche, prugne, ecc. Per buona misura, molti conigli amano anche i tuoi fiori ornamentali, arbusti e alberi.

Rosicchiare

Sebbene circa qualsiasi albero possa essere rosicchiato dai conigli, preferiscono la corteccia liscia e leggera e i teneri germogli dei giovani alberi rispetto alla ruvida e dura corteccia degli alberi più vecchi. Il rosicchiare gli alberi può causare danni significativi, in particolare se i conigli rosicchiano completamente tutta la corteccia o qualsiasi ramo essenziale. I conigli rosicchiano cose diverse dalle piante, inclusi tubi, fili e stoffa. Come sa chiunque abbia tenuto conigli domestici in casa, i conigli rosicchiano quasi tutto, compresi mobili, scarpe, vestiti, cavi e fili.

Naturalmente ci sono anche altri animali selvatici che si nutrono di piante tenere e rosicchiano alberi e arbusti: cervi, scoiattoli, scoiattoli, marmotte e procioni sono tutti cattivi familiari in questo dramma. Ma quando vedi piante masticate e cortecce rosicchiate, con la presenza dei pallini fecali rivelatori nell’area, è quasi certo che la colpa sia dei conigli. E potresti ottenere una verifica individuando le tracce inconfondibili delle lunghe zampe posteriori del coniglio impresse nel terreno.

3 metodi per tenere i conigli fuori

Il modo migliore per controllare i danni dei conigli in giardino è scoraggiare la loro presenza e impedire l’accesso alle piante. Il controllo professionale è disponibile anche attraverso società di gestione dei parassiti che forniscono servizi di gestione della fauna selvatica fastidiosa .

Recinzione da giardino

Come è vero quando stai cercando di proteggerti da qualsiasi fauna selvatica, la raccomandazione principale è l’uso di recinzioni intorno al giardino o in qualsiasi altra area che richiede protezione. Il filo per polli con una maglia da 1/2 a 1 pollice è una buona scelta per proteggersi dai conigli. Il recinto deve essere alto almeno 2 piedi per impedire ai conigli di saltarci sopra. Per impedire ai conigli di scavare sotto di esso, la recinzione dovrebbe estendersi almeno sei pollici sotto terra o essere fissata a terra per mantenere stretto il bordo inferiore. La recinzione in rete elettrica può essere utilizzata anche per il controllo temporaneo intorno ai giardini stagionali.

Protezione individuale delle piante

Usa una rete per pollame da 1/4 a 1/2 pollice per creare cilindri per proteggere nuovi alberi, arbusti o viti. Ancora una volta, la recinzione dovrebbe essere interrata per evitare di scavare e il cilindro dovrebbe essere almeno 2-4 pollici più grande del diametro della pianta e rinforzato per evitare che i conigli spingano la rete e raggiungano per mordicchiare

Modifica dell’habitat

Se hai trovato prove di nidificazione di conigli, rimuovile e modifica o blocca l’area per impedire loro di rientrare. Riduci in modo proattivo le opzioni di nidificazione rimuovendo i rami bassi degli arbusti che forniscono rifugio ai conigli. Elimina la vegetazione alta e fitta e le cataste di legna e detriti. Controlla la vegetazione lungo le file di recinzione. Sigilla gli spazi sotto gli edifici.

Altre possibili misure di controllo del coniglio

Trapping

La cattura dal vivo è un’opzione, ma di solito non è consigliabile farlo da soli, perché è necessario avere una strategia per affrontare l’animale intrappolato. Poiché i conigli sono considerati parassiti agricoli in molti stati e poiché possono trasportare malattie, ci sono spesso leggi che regolano dove e come puoi liberare i conigli selvatici.

Repellenti

I repellenti chimici possono essere applicati su alcuni alberi, viti o altre piante che sono in pericolo a causa dei conigli. Ma questi possono creare un odore, un gusto o una viscosità sgradevoli. Per questo motivo e per la loro tossicità, la maggior parte dei repellenti non sono adatti per l’uso su verdure o altre piante alimentari, poiché possono rendere la pianta non commestibile per l’uomo. Inoltre, i repellenti spesso funzionano solo per un breve periodo e devono essere riapplicati frequentemente. Se scegli di utilizzare un repellente, leggi attentamente e segui tutte le indicazioni sull’etichetta prima dell’uso.

Caccia, uccidi le trappole

Anche la caccia alle armi e le trappole mortali sono un’opzione per combattere i conigli, ma le normative statali e locali variano ampiamente su questa pratica. Devi conoscere e seguire tutte le leggi della tua zona e del tuo stato o contattare un professionista della disinfestazione . Nelle aree urbane, di solito non è consentito sparare di qualsiasi tipo, anche con una semplice pistola ad aria compressa, e restrizioni simili di solito vietano le trappole mortali, a causa del pericolo che rappresentano per gli animali domestici.

Predatori

Le aree, dove i conigli sono abbondanti, attireranno naturalmente alcuni predatori selvatici, come volpi, falchi, gufi o persino serpenti. Anche nelle aree urbane del centro città, i predatori selvatici possono riconoscere la fonte di cibo e prendere la residenza per cacciare i conigli. Questi piccoli predatori raramente rappresentano un pericolo per gli animali domestici e non rappresentano alcun pericolo per le persone. Quindi, piuttosto che sforzarti di scacciare volpi o falchi, dai il benvenuto alla loro presenza come soluzione al problema del tuo coniglio. Oppure, se hai un cane di famiglia con istinti di caccia che può vagare per il tuo cortile recintato, è molto improbabile che i conigli si nutrano di una qualsiasi delle tue piante. I gatti domestici possono anche essere un deterrente efficace, anche se la maggior parte degli esperti non consiglia di lasciare che i gatti domestici vagano all’aperto, dove possono rappresentare un pericolo per gli uccelli canori.

Strategie che non funzionano contro i conigli

Nonostante le lunghe prove che non funzionano davvero, le persone continuano a utilizzare determinati metodi contro i conigli. Alcune strategie perdenti includono:

Rumore e luci

I dispositivi destinati a spaventare o scoraggiare i conigli, come i rumori, le luci lampeggianti o le onde sonore a ultrasuoni non spaventano o influenzano in altro modo i conigli. Entro poche ore, i conigli impareranno a ignorare queste misure e continueranno a nutrirsi felicemente delle tue piante.

“Spaventapasseri”

Qualsiasi numero di finti gufi, serpenti e statuette di falco viene commercializzato come “spaventapasseri” inteso a spaventare i conigli e altri animali infestanti. Loro non lavorano.

Pesticidi

Non ci sono pesticidi registrati EPA o esche tossiche per il controllo dei conigli. E sebbene i conigli siano roditori, non usare in nessun caso veleni per esche per topi o topi pensando che avveleneranno i conigli. Non c’è modo di controllare l’uso di tali veleni all’aperto, e facendo questo è molto più probabile che uccidano gli animali domestici del vicinato che non i conigli.

Linea di fondo

La difesa contro i conigli è una battaglia in corso. Indipendentemente dal modo in cui scegli di prevenire, scoraggiare o sbarazzarti dei conigli, o quanto efficaci siano questi metodi per il momento, dovrai essere costantemente vigile. I conigli si riproducono … beh, come i conigli, e ce ne saranno sempre altri per indagare sul tuo giardino e paesaggio. La difesa continua del coniglio richiede:

  • Ispeziona regolarmente la recinzione per assicurarti che i conigli non passino attraverso, sotto o intorno a loro.
  • Ispezione settimanale delle piante per danni.
  • Osservare i segni dei conigli: palline fecali, piante masticate, cortecce rosicchiate, ecc.
  • Agire non appena vedi il primo segno di conigli.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

3 semplici passaggi per proteggere la tua casa dalla scansione autunnale

Come trattare le cimici dei letti nei mobili