in

6 cose da sapere sul lampeggiamento della finestra

Comprendi come funziona questo cruciale processo di impermeabilizzazione per proteggere la tua casa da marciume, muffa e danni strutturali.

Durante la costruzione, un costruttore prenderà molte precauzioni per proteggere una casa dai danni causati dall’acqua , e una delle più importanti è l’installazione di scossaline per finestre, materiale sottile che impedisce all’acqua di filtrare intorno a una finestra. Nel tempo, anche un piccolo spazio intorno a una finestra che consente l’ingresso di acqua può provocare la crescita di muffe, marciume del legno e danni strutturali che possono richiedere costose riparazioni. Se sei preoccupato o semplicemente curioso riguardo al lampeggiare intorno alle finestre, continua a leggere per apprendere le basi di questo componente chiave per mantenere la tua casa a tenuta stagna.

1. Il lampeggiamento della finestra protegge la finestra e la casa dai danni causati dall’acqua.

Mentre il rivestimento di una casa funge da principale fonte di protezione contro gli elementi, le penetrazioni attraverso le finestre dei rivestimenti richiedono un’ulteriore impermeabilizzazione. Lampeggiante, che si tratti di una finestra, di un tetto o di un camino, è progettato per essere installato in una sequenza stratificata, simile al modo in cui le tegole sono stratificate su un tetto. Ogni strato successivo si sovrappone allo strato sottostante per dirigere il flusso dell’acqua verso il basso e lontano.

2. Diversi tipi di flash possono essere installati su una finestra.

I tre tipi principali di lampeggiante per finestre sono il tappo antigoccia, il nastro adesivo e il vinile stampato e ogni tipo si adatta a una parte diversa di una finestra. Un altro materiale da costruzione, noto come barriera al vapore, viene spesso utilizzato per lampeggiare le finestre al momento della loro installazione.

  • Tappo antigoccia : disponibile in strisce di lamiera a forma di Z, il tappo antigoccia è progettato per adattarsi sopra la parte superiore di una finestra, proprio come una piccola tettoia, per spargere l’acqua verso l’esterno e impedirle di filtrare dietro la finestra.
  • Nastro lampeggiante: questa membrana autoadesiva è disponibile in rotoli da quattro e sei pollici ed è tagliata per adattarsi lungo il bordo interno dell’apertura ruvida (il telaio costruito nel muro per contenere la finestra). Quando è saldamente in posizione, il nastro adesivo impedisce efficacemente all’acqua di raggiungere il legno dell’apertura ruvida.
  • Vinile stampato: spesso chiamato “davanzale”, questo tipo di scossalina per finestre è rigido e preformato per adattarsi all’interno dell’apertura ruvida lungo il bordo inferiore. È dotato di una pendenza che incoraggia l’acqua a defluire. I davanzali sono comunemente usati nell’installazione di finestre rivestite in vinile, ma non così spesso su finestre in legno.
  • Barriera al vapore: sebbene tecnicamente non sia un tipo di lampeggiante, una barriera al vapore – l’involucro della casa che si installa sull’intera parte esterna della guaina in legno prima che venga installato il binario di raccordo – viene talvolta utilizzata come scossalina durante l’installazione della finestra avvolgendola attorno ai bordi interni della l’apertura approssimativa.

3. Per far lampeggiare correttamente una finestra è necessario sapere quando installare ciascun tipo.

I produttori di finestre consiglieranno il metodo di lampeggiamento più adatto alle loro finestre specifiche e, al fine di mantenere la garanzia , tale processo dovrebbe essere seguito attentamente. Alcune finestre ora hanno canali integrati lungo la parte superiore che eliminano la necessità di installare il tappo antigoccia sulla parte superiore. Mentre le specifiche del produttore dovrebbero sempre avere la precedenza, la seguente sequenza è standard per le finestre lampeggianti.

  • Innanzitutto, la barriera al vapore (involucro della casa) viene tagliata e avvolta attorno alla parte interna della finestra. Prima di installare le finestre, una barriera al vapore traspirante viene avvolta attorno all’intero rivestimento esterno della casa (pareti di compensato non facciate), comprese le aperture ruvide per le finestre. L’installatore della finestra taglierà la barriera al vapore sopra la finestra (spesso in un motivo a “X”), quindi tirerà le alette attraverso la finestra verso l’interno e le fisserà in posizione. Nota: non tutti i produttori di finestre intendono avvolgere la barriera al vapore; alcuni lo vogliono tagliare in modo uniforme con i bordi dell’apertura ruvida perché il tipo di nastro adesivo che consigliano aderisce meglio al legno nudo che alla barriera al vapore.
  • Successivamente, il nastro adesivo autoadesivo viene installato lungo l’interno dell’apertura ruvida, sopra la barriera al vapore avvolta (a meno che il produttore non specifichi diversamente), per formare una tenuta stagna lungo tutto il bordo interno dell’apertura ruvida. Il nastro viene prima installato lungo il fondo (davanzale), quindi lungo i lati (stipiti) e infine lungo la parte superiore dell’apertura ruvida (testa). Installando in questa sequenza, i bordi di ciascuna striscia di membrana successiva si sovrappongono alla striscia sottostante, incoraggiando l’acqua a gocciolare verso il basso.
  • Quindi un davanzale (se richiesto) viene posizionato sopra la membrana lungo il bordo inferiore dell’apertura ruvida. La finestra viene quindi inserita nell’apertura ruvida, livellata e inchiodata in posizione. Le nuove finestre sono dotate di flange inchiodate che si estendono piatte lungo la superficie esterna del rivestimento della casa.
  • Successivamente viene installato altro nastro adesivo sulle flange di chiodatura laterali e superiori per sigillare i fori dei chiodi e per coprire la giuntura tra la guaina e la flangia. La chiave qui è che non deve essere installato alcun nastro adesivo sulla flangia di chiodatura inferiore – nel caso in cui l’acqua inavvertitamente entra nella finestra in futuro, ha bisogno di una via di fuga.
  • Infine, se la finestra richiede un tappo antigoccia, dovrebbe essere installato a questo punto. Il gocciolatoio si attacca alla guaina sopra la finestra, quindi una striscia di nastro adesivo viene applicata sui chiodi utilizzati per attaccare il gocciolatoio. Questo completa il processo di flashing e ora è possibile installare il binario di raccordo.

4. È meglio lasciare l’installazione lampeggiante della finestra ai professionisti.

Il lampeggiamento è una parte importante dell’installazione delle finestre e l’impostazione delle finestre può essere complicata, quindi l’intero processo è meglio lasciare ai professionisti. A seconda delle regole nella tua comunità, un ispettore edile locale può verificare che il lampeggiamento (insieme a tutti gli aspetti dell’installazione della finestra) soddisfi i codici di costruzione locali. Un fai da te con una solida conoscenza pratica della falegnameria può scegliere di installare finestre e lampeggianti; in tal caso, potrebbe essere necessario ritirare un permesso, quindi contatta la tua autorità edilizia locale prima di iniziare.

5. Gli errori di lampeggiamento sono una causa comune di perdite di finestre.

Sebbene il lampeggiamento di una finestra non sia un processo difficile, se il nastro lampeggiante non è installato nella sequenza corretta o in base alle specifiche del produttore, possono verificarsi perdite. Gli errori lampeggianti più comuni includono:

  • incapacità di stratificare i materiali delle scossaline in modo “a ciottoli”.
  • sigillando il fondo della finestra e trattenendo l’acqua all’interno.
  • allungare il nastro lampeggiante durante l’installazione, che può causare la contrazione e l’allontanamento, lasciando uno spazio in cui l’acqua può entrare.
  • incapacità di aderire saldamente al nastro lampeggiante. Di solito non è sufficiente premere il nastro con le mani. Un rullo a membrana lampeggiante (venduto sullo stesso corridoio vicino al nastro lampeggiante) dovrebbe essere utilizzato per ottenere una tenuta ermetica.
  • non seguendo le specifiche del produttore. I produttori possono richiedere una marca specifica di nastro adesivo e alcuni potrebbero richiedere sigillante aggiuntivo (mastice) durante il processo di lampeggiamento. La mancata osservanza delle specifiche può provocare una finestra con un lampeggio scadente che perde.

6. Non è sempre facile stabilire se il lampeggiamento esistente è difettoso.

Una volta installata la finestra, l’unico lampeggiamento visibile è il bordo anteriore del gocciolatoio (se la finestra ne richiede uno). Se noti una sottile striscia di lamiera che si stacca da sopra la finestra – un lato sporge o l’intera cosa che esce e cade a terra – è un segno sicuro che il tappo antigoccia è stato installato male o che il rivestimento in legno tiene le unghie in posizione sono marcite, lasciando cadere il tappo antigoccia.

Una perdita potrebbe anche indicare un problema lampeggiante. Se l’acqua penetra in casa dalla finestra. potrebbe indicare che il lampeggiamento è stato installato in modo errato o potrebbe essere che una parte diversa della finestra perde. In ogni caso, un installatore di finestre qualificato dovrebbe ispezionare la finestra, perché un tappo antigoccia danneggiato o qualsiasi tipo di perdita deve essere ispezionato e riparato prontamente per evitare danni causati dall’acqua.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Risolto! La dimensione standard per le porte

Le migliori porte anti-tempesta per la tua casa