in

9 consigli professionali per l’installazione di piastrelle di ceramica

Ci sono molti modi per creare problemi quando si posano le piastrelle di ceramica. Evita tali problemi e un pavimento piastrellato può durare per decenni, senza crepe. Ignora questi problemi e le piastrelle del pavimento e le fughe possono iniziare a rompersi poco dopo il completamento del lavoro. Ecco nove suggerimenti professionali da tenere a mente quando si esegue l’installazione.

1. Piastrella non classificata per i pavimenti

I gradi di piastrella 1 e 2 sono consigliati per pavimenti o pareti. Le piastrelle di grado 3 sono troppo sottili e possono rompersi con il traffico. Utilizzare piastrelle di grado 3 solo per i muri.

2. Substrato sbagliato

Le mattonelle sono tipicamente fissate in malta sottile su un pannello di cemento, che a sua volta è stato impostato su compensato da 3/4 “. Se il pannello di cemento non è stato impostato in malta sottile, o se il compensato era del grado sbagliato , potresti avere un problema. Il movimento tra il compensato e il pannello di cemento può causare crepe. Allo stesso modo, anche la compressione dovuta ai vuoti nel compensato CDX può causare movimenti e fessurazioni.

3. Malta thinset non modificata utilizzata

L’aggiunta di polimero alla malta thinset aumenta notevolmente la resistenza e l’adesione, con ritiro minimo, che riduce la possibilità di formazione di crepe.

4. Cuciture non velate

Le cuciture del pannello di cemento dovrebbero essere nastrate per ottenere i migliori risultati. Incorpora un nastro a rete in fibra di vetro resistente agli alcali in thinset su tutte le cuciture. Premere il nastro nella thinset con una cazzuola, quindi distribuire più thinset sul nastro. Distribuire thinset anche sulle depressioni delle viti. Lasciare che thinset polimerizzi secondo le indicazioni del produttore.

5. Piastrelle stuccate alle pareti

Le pareti possono muoversi leggermente con i cambiamenti di temperatura. Se hai riempito il giunto tra il muro e l’ultima fila di piastrelle, il muro potrebbe spingere contro le piastrelle e causare crepe, tipicamente al centro del pavimento.

6. La campata o la spaziatura dei travetti provoca una flessione

Un pavimento potrebbe non essere abbastanza rigido per le piastrelle di ceramica. Ad esempio, i travetti potrebbero estendersi troppo a lungo o la spaziatura tra i travetti potrebbe essere di 24 “al centro invece di 16”. Un sottopavimento di spessore inadeguato (e il peso aggiunto della piastrella) può risultare in un pavimento “spugnoso”, per non parlare delle piastrelle fessurate e delle fughe .

7. Copertura thinset inadeguata

La copertura di Thinset dipende dall’utilizzo della dentatura consigliata della spatola, maneggiando la spatola con l’angolazione corretta e assicurandosi che la thinset non si asciughi prima di essere ricoperta di piastrelle.

8. Camminato sulla piastrella troppo presto

I tempi di attesa consigliati vanno da 48 a 72 ore. Se è imperativo che torni nella tua cucina, calpestare fogli di compensato per disperdere il tuo peso su un’area più ampia è un’opzione, ma controlla prima con il tuo piastrellista.

9. Movimento di fondazione

Le crepe nei pavimenti in piastrelle possono essere sintomatiche di problemi molto più grandi. Se le fondamenta della tua casa sono costruite su un terreno debole o espansivo, potresti avere la tua risposta. Il terreno debole provoca un assestamento irregolare delle fondamenta e porta a crepe nei pavimenti e nei muri. Se il tuo quartiere è noto per avere terreni argillosi espansivi, la pressione del suolo potrebbe causare la curvatura dei muri di fondazione mentre esercita pressione sui pavimenti.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Procedura: pulire il calcestruzzo

La pavimentazione in sughero aumenta