in

Capire le lettere terminali su un termostato

Il termostato utilizzato per controllare il sistema di riscaldamento e raffreddamento (HVAC) della tua casa è un dispositivo a bassa tensione che è abbastanza facile da sostituire. E sostituirne uno è un progetto molto comune, poiché i proprietari di casa sostituiscono i vecchi termostati che richiedono una regolazione manuale con nuovi termostati programmabili che cambiano le temperature automaticamente a orari prestabiliti.

Ma le persone sono spesso confuse dal sistema con cui sono etichettati i cavi a bassa tensione, che può avere un aspetto diverso in un vecchio termostato rispetto a uno nuovo. Contrariamente alla credenza popolare, le lettere non corrispondono ai colori dei fili, ma servono piuttosto per indicare i vari segnali di funzione controllati da ciascun filo.

Come funzionano i termostati

Un termostato è collegato a un forno o  un condizionatore d’aria  e funge da interruttore per accendere e spegnere automaticamente l’unità, in base all’impostazione della temperatura del termostato e / o al programma orario programmato. Tra il termostato e l’apparecchiatura di riscaldamento o raffreddamento è presente una serie di cavi a bassa tensione che vanno dai terminali di controllo del termostato alle viti dei terminali  sulla morsettiera di controllo del forno o del condizionatore d’aria. Queste strisce di terminali hanno dei contrassegni su di esse per indicare il collegamento del riscaldamento, il collegamento del raffreddamento, il collegamento del ventilatore e il collegamento della pompa di calore, se applicabile. C’è anche un terminale che fornisce l’alimentazione per eseguire ciascuna di queste funzioni.

La maggior parte dei cavi del termostato funziona con un’alimentazione a 24 volt fornita da un trasformatore e generalmente è sicuro lavorarci senza spegnere il circuito che alimenta il cablaggio del termostato. Tuttavia, è comunque una buona precauzione di sicurezza spegnere il circuito che alimenta il termostato prima di sostituire il termostato o di lavorare con i cavi a bassa tensione. Notare che solo il cablaggio del termostato è a bassa tensione; i circuiti che alimentano forni, condizionatori d’aria e pompe di calore sono a 120 volt o 240 volt, e non dovrebbero mai essere lavorati mentre il circuito è acceso.

Lettere terminali del termostato

Collegare un set di fili del termostato è abbastanza facile se sai cosa significano le lettere del terminale e cosa controlla ciascun terminale. La maggior parte dei termostati segue il sistema di caratteri standard mostrato qui, ma tieni presente che i terminali, i colori dei cavi o il numero di fili inclusi nel cablaggio a bassa tensione per i termostati non sono universali. Fare riferimento allo schema elettrico del produttore del termostato per informazioni precise sul collegamento.

  • G: Il terminale G controlla il relè della ventola ed è responsabile dell’accensione e dello spegnimento automatico o manuale della ventola tramite il termostato.
  • RC: Il terminale RC è l’alimentatore di raffreddamento a 24 volt.
  • RH: il terminale RH è l’alimentazione di riscaldamento a 24 volt. ( Nota: i terminali RC e RH sono ponticellati insieme in un sistema di riscaldamento / raffreddamento a quattro fili e in un sistema a pompa di calore a stadio singolo , ma non in un sistema di riscaldamento / raffreddamento a cinque fili.)
  • Y / O: il terminale Y / O viene utilizzato per controllare il condensatore di raffreddamento. Quando il termostato richiede il raffreddamento, vengono inviati segnali per alimentare il condensatore e il ventilatore, raffreddando la tua casa.
  • W / B: Il terminale W / B controlla il relè termico o la valvola. Quando il termostato richiede calore, viene inviato un segnale per alimentare il forno e la ventola o la caldaia, riscaldando la tua casa.
  • Y1: Il terminale Y1 è utilizzato per il contatto del compressore in un’installazione a pompa di calore monostadio.

Suggerimenti per la sostituzione dei termostati

Quando si installa un nuovo termostato che è più o meno paragonabile al vecchio, di solito è abbastanza facile prestare molta attenzione a dove ogni filo a bassa tensione è collegato sul vecchio termostato, quindi collegare ciascun filo al terminale che ha la stessa marcatura sul nuovo termostato. Per renderlo più semplice, potresti voler etichettare i fili con piccole linguette di nastro adesivo prima di scollegare il vecchio termostato.

A volte il nuovo termostato avrà segni diversi o potrebbe non utilizzare nemmeno tutti i fili che erano collegati al vecchio termostato. Alcuni nuovi termostati non richiedono più di due fili e funzioneranno bene se i fili extra vengono lasciati scollegati. Il tuo termostato potrebbe anche avere terminali extra che non si applicano al tuo particolare sistema HVAC; anche in questo caso non è un problema se non vengono utilizzati tutti i collegamenti dei terminali. Consultare le istruzioni sul nuovo termostato per determinare quali collegamenti devono essere effettuati.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Numero massimo di cavi elettrici consentiti nel condotto

I circuiti elettrici necessari durante la ristrutturazione di una cucina