in

I circuiti elettrici necessari durante la ristrutturazione di una cucina

La ristrutturazione della cucina non solo può migliorare l’aspetto della tua casa, aggiornando i circuiti elettrici puoi aumentare il valore. Come forse saprai, le case più vecchie e i loro sistemi di cablaggio non sono stati impostati per tutte le comodità moderne di cui godiamo in questi giorni. Sai di che tipo di case parlo, uno sbocco qua e là. Hai mai visto un punto vendita GFCI in una di queste case più vecchie? Ne dubito! Questo è ciò che è bello di un progetto di ristrutturazione, puoi rendere la tua casa nuova di zecca e all’altezza del codice .

Ci sono almeno sette circuiti necessari in una cucina e questo è il minimo, ma non l’unico, circuiti che potresti voler aggiungere per tua comodità. C’è un circuito di illuminazione di base da 15 A, due circuiti per piccoli elettrodomestici da 20 A e cinque circuiti dedicati per apparecchi specifici . Una buona regola pratica è che se un apparecchio ha un motore, ha bisogno di un proprio circuito.

Circuito di illuminazione di base

Un circuito da 15 ampere e 120 volt alimenta le plafoniere , le luci da incasso per lattine e l’ illuminazione da lavoro nella stanza. I circuiti di illuminazione possono essere eseguiti con cavi elettrici 14-2 e 14-3 . A seconda del wattaggio totale dell’illuminazione combinata collegata al circuito, il circuito da 15 A dovrebbe essere sufficiente per controllare l’illuminazione all’interno della stanza.

Circuito frigorifero

I frigoriferi sono diventati sempre più grandi man mano che noi americani sembra che mangiamo sempre di più. Ora abbiamo frigoriferi con fabbricatori di ghiaccio integrati e distributori di acqua / ghiaccio integrati direttamente nella porta. Queste enormi scatole di ghiaccio glorificate possono davvero usare molta energia. Inoltre, le dimensioni fisiche sono diventate così grandi che probabilmente dovrai togliere le porte del frigorifero per farlo entrare in casa. Questo circuito dovrebbe essere un circuito dedicato da 20 A e 120 V per alimentare il frigorifero per garantire che non ci siano altri carichi elettrici su questo circuito.

Range Circuit

I circuiti elettrici della cucina sono necessari per alimentare l’area di cottura della tua nuova cucina. Questo circuito dedicato da 50 A e 240 V fornisce l’alimentazione alla gamma / forno attraverso un cavo elettrico 6-3. Le gamme hanno un cavo speciale che si collega a una presa speciale della gamma . Spesso le persone confondono la gamma elettrica e la presa dell’asciugatrice elettrica. Assicurati di scegliere la presa e il cavo corretti.

Circuito a microonde

Anche le microonde sono diventate più grandi nel corso degli anni e hanno richiesto sempre più potenza a causa della quantità di wattaggio utilizzata. È abbastanza comune avere 1.200 watt da questi apparecchi. Richiedono un circuito dedicato da 20 A, 120 V, cablato con cavo 12-2 con messa a terra. Questo circuito è spesso condiviso con l’uscita della stufa a gas. Il prelievo minimo dal fornello a gas non dovrebbe sovraccaricare l’amperaggio totale sicuro in combinazione con il microonde.

Dissipatore di cibo

Il dissipatore di cibo ripulisce rapidamente la spazzatura rimasta nei piatti. Anch’esso è relativamente nuovo per la zona cucina. Questo apparecchio richiede un circuito separato da 15 A, 120 V ed è cablato con un cavo 14-2. In alcuni casi, controlla i tuoi codici locali, lo smaltimento e la lavastoviglie potrebbero condividere un circuito, ma il mio suggerimento è di avere un circuito separato per ciascuno.

Circuito lavastoviglie

Anche il circuito della lavastoviglie è un circuito da 15 A e 120 V ed è cablato con un cavo 14-2. Come sapete, ai vecchi tempi la lavastoviglie stava davanti al lavandino e veniva lavata a mano.

Circuiti per piccoli elettrodomestici

I circuiti dei piccoli elettrodomestici sono quelli che forniscono, beh, piccoli elettrodomestici portatili. Questi possono includere tostapane, piastre per waffle, caffettiere, piastre elettriche, macchine per popcorn, apriscatole, frullatori, spremiagrumi, pentole di coccio, ecc. Devono esserci almeno due circuiti dedicati per questi piani di lavoro e punti ristoro. Ricorda, le prese del piano di lavoro non dovrebbero essere più lontane di quattro piedi l’una dall’altra. È presente un minimo di due circuiti dedicati da 20 A e 120 V, cablati con cavo 12-2 e / o 12-3.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Capire le lettere terminali su un termostato

Come risolvere i problemi di cablaggio del telefono