in

Come dipingere superfici melaminiche e laminate

Laminato e melamina sono superfici di finitura comuni per molti controsoffitti, armadi e scaffali, ma questi materiali plastici sono noti per essere suscettibili di usura, per non parlare del fatto che diventano rapidamente obsoleti. Tendono a graffiarsi e intaccarsi con l’uso normale e molti controsoffitti hanno uno o due segni di bruciatura. E a differenza dei materiali omogenei a superficie solida  , come il Corian o il legno massello, entrambi i quali possono essere efficacemente levigati e riportati a condizioni pari al nuovo, il laminato e la melammina sono composti da più strati che non devono essere levigati. Ma puoi fare la prossima cosa migliore: riemergere il laminato o la melammina con una verniciatura di qualità.

Prepara la superficie

A differenza del legno, il laminato e la melammina non possono essere levigati fino a ottenere una grana naturale, perché non hanno grana naturale. Con il legno, esporre le venature è fondamentale affinché la vernice aderisca. Il laminato e la melammina sono progettati per respingere le fuoriuscite di cucina, come cibo, olio e acqua, quindi respingono naturalmente anche la vernice.

Per questo motivo, è fondamentale preparare adeguatamente la superficie in modo che la vernice si attacchi a lungo termine. La vernice applicata in modo improprio si staccherà dal laminato e dalla melammina, creando un pasticcio più grande di quello con cui hai iniziato. La chiave è deglossare e irruvidire la superficie plastica di laminato e melamina e utilizzare la vernice o i prodotti di rivestimento giusti. Alcune vernici richiedono l’applicazione di una mano di fondo prima di applicare la vernice; altri possono essere usati senza primer.

Scegliere la vernice giusta

Quando dipingi banconi in laminato o melammina, invece di usare la normale vernice, potresti voler acquistare un sistema di rivestimento del piano di lavoro all-in-one, come le trasformazioni del controsoffitto di Rust-Oleum. Questi kit sono formulati per i rigori dei controsoffitti stendendo uno spesso strato di finitura che è saldamente aderito a un primer adesivo.

Questi sistemi sono notevolmente diversi dai processi di sola verniciatura in quanto includono uno strato di trucioli decorativi solidi. Le patatine vengono erogate da uno spargitore a manovella, proprio come uno spargitore per esterni che si utilizza per disperdere i semi di erba. Queste schegge stendono uno spesso strato molto più spesso della vernice. Un vantaggio di questo spesso strato è che copre efficacemente tutti i graffi.

In alternativa, puoi usare una vernice acrilica rinforzata con uretano, come INSL-X Cabinet Coat. Sebbene più costosi delle normali vernici acriliche-lattice che useresti sul muro a secco , i prodotti rinforzati con uretano hanno capacità di copertura migliori e si attaccano meglio alle superfici problematiche. Cabinet Coat è progettato per aderire a superfici in plastica, metallo e uretano senza un primer, ma le superfici in laminato e melaminico devono essere levigate prima della verniciatura.

Una terza opzione consiste nell’applicare un primer acrilico al 100%, adesivo flash, come XIM (Rust-Oleum), Bullseye 1-2-3 (Zinnser) o Fresh Start (Benjamin Moore), seguito da due mani di raso o vernice a smalto semilucida e due mani di sigillante acrilico trasparente.

Cosa ti servirà

Attrezzature / strumenti

  • Ventilatore a scatola
  • Maschera antipolvere o respiratore
  • Lavoro leggero
  • Rullo di vernice con copertura del rullo in schiuma densa
  • Pennello in setole sintetiche

Materiali

  • Panni di caduta
  • Nastro da pittore
  • Documento del contraente
  • Fogli di plastica
  • Carta vetrata grana 150 o 180
  • Tack panno
  • Panni puliti e privi di lanugine
  • Spiriti minerali
  • Primer (se necessario)
  • Dipingere

Istruzioni

  1. Prepara l’areaRimuovi tutti gli oggetti vicino agli armadi o ai banconi di un garage o di un patio coperto. Apri le finestre. Se lo si desidera, installare un ventilatore a scatola in modo che esca da una finestra, per favorire la ventilazione incrociata attraverso l’area di lavoro. Posizionare i panni sul pavimento e nastro adesivo di carta o plastica dell’appaltatore su tutte le superfici che non riceveranno il rivestimento. Confina l’area di lavoro con teli di plastica per evitare che la polvere di levigatura si sposti in tutta la casa. 
  2. Irruvidire la superficieProteggiti dalla polvere di levigatura con una maschera antipolvere o un respiratore. Carteggiare la superficie in laminato o melaminico con carta vetrata grana 150 o 180. Usando un faro da lavoro, controlla frequentemente per assicurarti di ridurre tutte le superfici lucide a una finitura opaca (o piatta). Non carteggiare troppo forte o rischi di danneggiare il sottile strato di usura del laminato o della melammina. 
  3. Pulisci la superficieStrofinare la superficie con un panno adesivo, esercitando una leggera pressione per evitare di trasferire la cera dal panno sulla superficie. Quindi pulire la superficie con acqua ragia minerale e panni puliti e privi di lanugine. Lascia asciugare completamente la superficie. 
  4. Applicare la prima manoApplicare uno strato sottile di vernice (o primer, se la vernice che si sta utilizzando lo richiede) su tutta la superficie, utilizzando un pennello per i bordi e i punti stretti e un rullo con una copertura del rullo di schiuma ad alta densità (progettato per lisciare superfici) per le aree piane. Prestare particolare attenzione a mantenere un bordo bagnato durante la verniciatura: sovrapporre il bordo di ciascuna sezione dipinta con primer o vernice fresca prima che il bordo dipinto in precedenza si asciughi. Lasciare asciugare la prima mano per almeno 6 ore o come consigliato dal produttore.Nota: è possibile ventilare passivamente l’area di lavoro, se lo si desidera, durante il processo di asciugatura iniziale per uno qualsiasi degli strati di vernice, ma non utilizzare ventole, che possono attirare polvere e detriti sospesi nell’aria sulla vernice bagnata. Ventilare con le finestre aperte solo se non ci sono disturbi d’aria o forti correnti d’aria nell’area di lavoro. Inoltre, assicurarsi che i livelli di temperatura e umidità nell’area di lavoro rimangano entro gli intervalli raccomandati dal produttore. In generale, l’odore derivante dall’essiccazione o dalla polimerizzazione dei rivestimenti è più forte mentre il rivestimento è ancora bagnato. 
  5. Applicare le mani successiveApplicare una o più mani aggiuntive di vernice, utilizzando le stesse tecniche. Lascia asciugare ogni mano come indicato. Se si utilizza una vernice a smalto standard, le ultime due mani possono essere strati di sigillante acrilico trasparente. Non è raro applicare fino a quattro o cinque mani in totale: una mano di primer per iniziare, poi due mani di vernice a smalto, terminando con una o due mani di sigillante acrilico. 
  6. Cura la superficieLascia che la mano finale si asciughi completamente per due o tre settimane prima di appoggiarci sopra oggetti pesanti o strofinare energicamente la superficie. Non è necessario ventilare l’area durante questo periodo. Nel frattempo, puoi usare la superficie delicatamente e pulirla solo con un panno umido. Lasciare che la vernice polimerizzi completamente prima di utilizzare la superficie come al solito aiuterà a evitare che piccoli elettrodomestici e oggetti conservati si attacchino alla vernice o rovinino la finitura.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Resurfacing a countertop with the Countertop Transformations Product

Produttori di contatori di superfici solide più affidabili