in

Come evitare sovraccarichi del circuito di collegamento difettoso

Il tuo interruttore ha numerosi collegamenti elettrici. Nel tempo, queste connessioni possono allentarsi, corrodersi o danneggiarsi. Collegamenti difettosi possono provocare sovraccarichi e interruttori costantemente scattati. Ecco come individuare cattive connessioni del circuito:

Segni di una cattiva connessione

I segni di collegamenti allentati o difettosi possono variare. I segni più comuni includono:

  • Interruttori scattati . I collegamenti dei cavi scadenti fanno sì che i tuoi impianti elettrici funzionino nel tempo. Questa energia aggiuntiva può causare il sovraccarico del circuito, con conseguente intervento degli interruttori. 
  • Alloggiamento fuso . La plastica carbonizzata o fusa è un segno di calore eccessivo. I collegamenti allentati che fondono l’alloggiamento, gli interruttori, l’isolamento dei cavi o le prese rappresentano un grave pericolo di incendio.
  • Fili corrosi . Lo scolorimento attorno al collegamento di un cavo può influire sulla sua efficienza e sicurezza. Questo di solito è un segno di vecchiaia o umidità eccessiva.
  • Odori di bruciato . Un odore di bruciato è il segno di un problema serio. Spegnere l’alimentazione e chiamare immediatamente un professionista.
  • Hardware caldo . Un notevole calore intorno a interruttori, interruttori o prese è segno di una connessione inefficiente. È importante chiamare un professionista per dare un’occhiata. L’hardware caldo è un segno di potenziale combustione.
  • Fili allentati . I cavi non protetti forniscono connessioni scadenti e possono causare il sovraccarico del circuito. Tira delicatamente ciascun filo per assicurarti che sia saldamente in posizione.

Che cosa causa cattive connessioni?

Collegamenti del circuito scadenti possono derivare da una serie di problemi, tra cui:

  • Interruttori non corrispondenti. Gli interruttori non corrispondenti sono un problema comune. La maggior parte delle scatole degli interruttori sono progettate per contenere interruttori da 15 A. Alcuni proprietari di case, accidentalmente o nel tentativo di evitare sovraccarichi regolari, sostituiscono i loro interruttori da 15 A con modelli con amplificazione superiore. L’uso di un interruttore con amperaggio maggiore consentirà ai circuiti di sovraccaricarsi senza far scattare un interruttore . Ciò può provocare incendi e gravi danni all’impianto elettrico della tua casa. Controlla i tuoi interruttori per assicurarti che corrispondano all’amplificatore della tua scatola dell’interruttore. Sostituire eventuali interruttori sovra o sottoalimentati.
  • Cablaggio in alluminio . L’alluminio era popolare nei sistemi elettrici residenziali durante gli anni ’60 e ’70. A differenza del rame, l’alluminio si espande e si contrae con i cambiamenti di temperatura. La contrazione e l’espansione dell’alluminio possono causare collegamenti allentati e presentare rischi di incendio. Chiedi a un professionista di esaminare il cablaggio se hai una casa più vecchia.
  • Perdite . Le scatole degli interruttori si trovano solitamente negli scantinati, nelle lavanderie, nei locali di servizio e in altre aree della casa che contengono alti livelli di umidità. Nel tempo, l’acqua può accumularsi sui cavi esposti e causare corrosione. Ispezionare eventuali fili visibili per ruggine o altra corrosione. L’umidità può anche influenzare l’interno della scatola degli interruttori. Chiedi a un professionista di ispezionare l’interno della scatola dell’interruttore per il deterioramento dovuto all’umidità. 
  • Età . L’età causa anche problemi di connessione. I vecchi fili possono erodersi e staccarsi dalle connessioni. Gli interruttori datati a volte hanno hardware difettoso come fili di alluminio o interruttori non corrispondenti. Di norma, è una buona idea programmare un’ispezione professionale se la tua scatola degli interruttori ha un’età compresa tra 10 e 15 anni.
  • Installazione / riparazioni difettose . I danni causati da installazioni scadenti e progetti fai-da-te possono influire sulle connessioni. Installazioni e riparazioni scadenti possono causare collegamenti allentati, cavi rotti e isolamento scadente. Assumi un professionista e dai un’occhiata al tuo demolitore se noti segni di negligenza o riparazioni scadenti. Le connessioni allentate non si trovano sempre nella scatola degli interruttori. Problemi con dispositivi, prese e cablaggio interno possono anche causare sovraccarichi del circuito . In molti casi, questi problemi derivano da problemi legati all’età o all’utilizzo.

Riparare i collegamenti difettosi

Lavorare con i sistemi elettrici può essere pericoloso. È una buona idea assumere un professionista per risolvere eventuali problemi di connessione. Fortunatamente, c’è una riparazione che puoi fare senza l’aiuto di un professionista. Sostituire gli interruttori difettosi o non corrispondenti è un lavoro semplice che non richiede di lavorare con sistemi elettrici pericolosi. Ecco una rapida guida:

Strumenti necessari

  • Cacciavite a testa piatta o Philips
  • Stick tester

Passi

  1. Rimuovere la copertura del pannello . Rimuovere le viti che fissano il coperchio del pannello in posizione. Mentre si allentano le viti, fare attenzione a non danneggiare i fili che poggiano sulle viti stesse. Ciò può causare un cortocircuito.
  2. Taglia il potere . Capovolgi l’interruttore principale per disattivare l’alimentazione alla tua scatola dell’interruttore.
  3. Prova l’interruttore . Usa un tester per testare ogni filo collegato all’interruttore. Continuare a lavorare solo se entrambi i fili sono senza alimentazione.
  4. Allentare il terminale . Utilizzare il cacciavite a testa piatta per allentare le viti dei terminali. Allontanare i fili dal terminale dell’interruttore. 
  5. Rimuovere l’interruttore . Spingere sulla parte anteriore della maniglia dell’interruttore per rimuovere l’interruttore dallo slot.
  6. Installa il nuovo interruttore . Allineare il nuovo interruttore con le clip sul lato della barra bus. Spingere con decisione verso il basso per far scattare l’interruttore in posizione. Ricollegare i fili dei terminali e avvitarli in posizione.
  7. Accendi l’interruttore . Capovolgi l’interruttore dell’interruttore e prova i fili del terminale con il tester del bastone per assicurarti che l’interruttore sia alimentato.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come affrontare i problemi di dispersione verso terra in modo sicuro

9 motivi per cui le lampadine si bruciano troppo rapidamente