in

Come funziona un regolatore di pressione dell’acqua

Un regolatore di pressione dell’acqua (a volte chiamato valvola di riduzione della pressione o PRV) è una valvola idraulica specializzata che riduce la pressione dell’acqua che entra in casa attraverso la linea dell’acqua principale. Questa valvola abbassa la pressione a un livello di sicurezza prima che l’acqua raggiunga qualsiasi impianto idraulico all’interno della casa. Troppa pressione dell’acqua può causare molti problemi idraulici, quindi è molto importante tenere sotto controllo la pressione dell’acqua. Sebbene non sia necessario per ogni impianto idraulico, un regolatore di pressione dell’acqua può essere essenziale in situazioni in cui la rete idrica comunale entra in casa ad una pressione molto elevata o dove la pressione dell’acqua è irregolare.

La maggior parte degli impianti idraulici domestici sono progettati per funzionare al meglio a una pressione di circa 50 psi (libbre per pollice quadrato), ma non è raro che le forniture idriche comunali entrino in casa con pressioni fino a 150 o 200 psi. Se pressioni così elevate sono presenti su base regolare, la tensione può eventualmente causare il cedimento dei giunti, la perdita di rubinetti e altri dispositivi e la rottura degli apparecchi. Le lavatrici, le lavastoviglie e alcuni altri elettrodomestici hanno regolatori di pressione incorporati, ma un regolatore di pressione dell’acqua per tutta la casa offre ancora protezione a quegli apparecchi e serve anche a proteggere tutti i tubi e gli impianti in tutta la casa.

Come funziona un regolatore di pressione dell’acqua

Un regolatore di pressione dell’acqua è un raccordo in ottone a forma di cupola che generalmente si trova appena oltre la valvola di intercettazione principale, dove la linea dell’acqua principale entra nella casa. Di solito ha una vite di regolazione sulla parte superiore. All’interno, un regolatore di pressione dell’acqua ha un diaframma a molla variabile che si allarga e si restringe automaticamente a seconda della quantità di pressione dell’acqua che entra nella valvola.

Quando l’acqua entra nel regolatore ad alta pressione, il meccanismo interno restringe il diaframma per restringere il flusso dell’acqua. Ciò può ridurre la pressione in un intervallo da 50 a 80 psi, riducendo notevolmente lo stress sui tubi e sui dispositivi installati oltre la valvola. Al contrario, quando la pressione dell’acqua in ingresso scende, il diagramma si apre più largo per consentire a più acqua di fluire attraverso la valvola. Una vite di regolazione sulla parte superiore del regolatore può essere serrata per aumentare la tensione sulla molla interna (riducendo così la pressione dell’acqua quando esce dalla valvola), o allentata per consentire all’acqua di fluire più liberamente attraverso la valvola (aumentando così la pressione dell’acqua in uscita).

Quando il sistema è protetto da un regolatore di pressione dell’acqua, c’è meno stress sulle valvole interne degli apparecchi, i rubinetti e le valvole di intercettazione avranno meno probabilità di perdere e le fluttuazioni della pressione dell’acqua saranno compensate.

Ne ho bisogno?

Per determinare se è necessario un regolatore di pressione dell’acqua, testare la pressione dell’acquadella rete idrica principale a casa tua. Puoi acquistare un manometro semplice ed efficace in un negozio di ferramenta locale o per la casa. Avvitare il manometro su qualsiasi bavaglino o rubinetto della lavatrice e aprire il rubinetto dell’acqua fredda per misurare la pressione dell’acqua. Se la pressione è solitamente compresa tra 40 e 60 psi, allora dovresti stare bene, ma la pressione dell’acqua che è spesso superiore a 80 psi probabilmente sta causando uno stress eccessivo su tubi, raccordi e dispositivi. La pressione dell’acqua in città può variare considerevolmente, spesso aumentando di notte quando il carico complessivo diminuisce, quindi assicurati di testare in vari momenti della giornata. E durante il test, assicurati che l’acqua non venga utilizzata da nessun’altra parte della casa, come rubinetti o elettrodomestici da giardino.

Puoi anche chiedere alla tua compagnia idrica locale, che probabilmente sarà in grado di dirti se un regolatore di pressione è consigliato nel tuo quartiere.

Suggerimenti per l’installazione

Se hai bisogno di un regolatore di pressione dell’acqua, è meglio installarlo subito dopo la valvola di intercettazione principale che controlla la linea dell’acqua in entrata nella tua casa. Questa posizione consente al regolatore di proteggere tutti i tubi della casa e facilita anche la chiusura rapida della valvola principale dell’acqua se è necessario sostituire o riparare il regolatore.

Se hai già un regolatore di pressione esistente, di solito è abbastanza facile sostituirlo con la stessa marca e modello. La maggior parte dei produttori non modifica la forma o le dimensioni dei propri erogatori, quindi uno nuovo della stessa marca dovrebbe adattarsi esattamente come il vecchio. Può essere facile come chiudere l’acqua, scollegare uno o due raccordi di unione, quindi sostituire il regolatore con uno nuovo installato nello stesso modo.

Una nuova installazione, invece, è più difficile perché richiederà alcuni lavori sulla linea principale dell’acqua. A meno che tu non abbia una discreta esperienza nel lavoro idraulico, potrebbe essere meglio chiamare un idraulico, poiché l’installazione potrebbe richiedere il riposizionamento della valvola di intercettazione principale dell’acqua per creare lo spazio necessario per il regolatore di pressione dell’acqua.

Dopo l’installazione, testare la pressione dell’acqua e regolare il regolatore, se necessario. Per regolare, allentare il controdado sulla vite di regolazione, quindi ruotare la vite verso l’alto o verso il basso fino a quando la pressione dell’acqua non è al livello desiderato, come misurato da un manometro collegato a un bavaglino filettato da qualche parte in casa.

Manutenzione

Come tutti gli impianti idraulici e le valvole, i regolatori di pressione dell’acqua alla fine invecchiano e si guastano. Se si notano colpi d’ariete di qualsiasi tipo o si verificano variazioni o incongruenze nella pressione dell’acqua, potrebbe essere un segno che il regolatore di pressione dell’acqua non funziona più correttamente. Testare la pressione dell’acqua almeno una volta all’anno è sempre una buona idea, o ogni volta che hai domande sull’efficacia dell’erogatore. Se la vite di regolazione del regolatore non ha più alcun effetto sulla variazione della pressione dell’acqua, la valvola deve essere sostituita.

Ricorda che troppa pressione dell’acqua metterà a dura prova i sistemi idraulici della casa e può causare il funzionamento dei servizi igienici, il gocciolamento dei rubinetti, il verificarsi di colpi d’ariete nei muri e, in casi estremi, può persino causare lo scoppio dei tubi che possono allagare la casa . Per questi motivi, un regolatore di pressione dell’acqua guasto dovrebbe essere sostituito il prima possibile.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Suggerimenti per la riparazione e l’utilizzo di tubi idraulici in polibutilene (PB)

Linee flessibili di approvvigionamento idrico