in

Come mantenere un drenaggio del cortile e prevenire gli zoccoli

Un sistema semplice che richiede una semplice manutenzione

Un drenaggio del cortile, chiamato anche drenaggio dell’area o drenaggio del paesaggio, è una caratteristica comune del paesaggio urbano nei cantieri con contorni significativi, un paesaggio esteso o una piscina. Può anche essere utilizzato per convogliare l’acqua da una grondaia e da un sistema di pluviale in un cortile e lontano dalle fondamenta. Questo tipo di scarico funziona più o meno allo stesso modo di uno scarico a pavimento in un garage o in un seminterrato, raccogliendo l’acqua stagnante e convogliandola in strada, in uno scarico della tempesta o in un’altra area di drenaggio. È possibile identificare uno scarico del cortile dalla sua griglia rivelatrice installata a livello del suolo, di solito in una zona bassa del cortile. Come ogni scarico domestico, uno scarico del cortile può arretrare e causare allagamenti. Una corretta manutenzione dello scarico del cortile impedirà il ristagno d’acqua nel tuo cortile.

Come funziona uno scarico da giardino

La struttura dello scarico di un cortile è molto semplice: un piccolo bacino di raccolta sotterraneo coperto da una griglia di metallo o plastica cattura l’acqua di deflusso e uno o più tubi di scarico di diramazione trasportano l’acqua raccolta dal bacino a un punto di terminazione, spesso vicino a una strada o in un canale di scolo municipale. Gli scarichi del cortile possono anche fornire acqua a un pozzo asciutto, un’area di ritenzione o un campo di drenaggio superficiale. Le tubazioni per gli scarichi del cantiere possono essere tubi di plastica corrugati con perforazioni lungo il fondo che consentono a parte dell’acqua di defluire nel terreno lungo la lunghezza del tubo, oppure può essere un tubo di plastica rigido senza perforazioni che trasporta tutta l’acqua fino alla terminazione punto. 

Strumenti e materiali di cui avrai bisogno

  • Cacciavite
  • Negozio di vuoto (opzionale)
  • Coltivatore a mano
  • Tubo da giardino e rifornimento idrico
  • Sacca di drenaggio in gomma (se necessario)
  • Coclea motrice (se necessaria)

Istruzioni


L’autunno è il momento chiave per la manutenzione di uno scarico del cortile, poiché è questo il momento in cui è più probabile che le foglie cadenti ostruiscano i tubi. Se le grondaie del tetto si collegano allo scarico del cortile, assicurati di  pulire le grondaie  prima di svuotare il sistema di scarico del cortile .

  1. Rimuovere la griglia di scaricoIndividua ciascun bacino di raccolta e rimuovi il coperchio dello scarico, che di solito è una griglia metallica o di plastica montata sul bordo del bacino di raccolta. Alcuni sistemi hanno una sola griglia di scarico, mentre altri possono averne due o più. Si trovano generalmente in aree basse del cortile, ma a volte si trovano al centro di un grande patio o di un ponte piscina, o nel punto in cui le grondaie del tetto si svuotano a terra vicino alle fondamenta. Le griglie di scarico situate nel cortile potrebbero essere ostruite da foglie o detriti del cortile, quindi potrebbe essere necessario cacciare un po ‘per trovarli.A volte le grate possono essere semplicemente sollevate con un cacciavite; a volte sono fissati al bordo del bacino di raccolta con viti. 
  2. Elimina i detritiElimina tutti i detriti che riesci a raggiungere a mano raggiungendo il bacino di raccolta e i tubi di scarico. Un coltivatore manuale può rendere più facile raccogliere i detriti. Puoi anche usare un aspirapolvere da negozio per raggiungere ulteriormente i tubi di scarico per aspirare i detriti.Se lo scarico si dirama in più direzioni, assicurati di pulire ogni tubo di diramazione il più lontano possibile. Rimuovi tutto ciò che non appartiene, inclusi roccia, sporco, foglie e spazzatura. Qualsiasi materiale estraneo nella vasca può raccogliersi all’interno dei tubi e causare il ristagno dell’acqua. 
  3. Controlla l’area di terminazioneIndividuare l’area di terminazione, il punto in cui si svuota la tubazione di scarico dal bacino. Potrebbe essere vicino al marciapiede della strada o da qualche altra parte nel cortile dove un pendio può canalizzare l’acqua in sicurezza. Raggiungi e pulisci il punto di terminazione il più lontano possibile. Alcuni sistemi possono avere una griglia sul punto di terminazione; in tal caso, rimuoverlo per raggiungere l’interno per pulirlo. Anche qui è possibile utilizzare un aspirapolvere da officina per raggiungere il tubo di scarico per aspirare i detriti.Se lo scarico termina in un pozzo a secco (un bacino sotterraneo solitamente pieno di ghiaia o pietre di grandi dimensioni), sollevare la parte superiore del pozzo e ispezionare il bacino per rilevare detriti o terreno in eccesso. Rimuovere tutto il materiale che potrebbe causare intasamenti.  
  4. Lavare i tubi di scaricoLavare i tubi di scarico con acqua, utilizzando un tubo da giardino. Inserire il tubo il più lontano possibile nei tubi di scarico dal bacino di raccolta, quindi aprire l’acqua e sciacquare eventuali detriti rimanenti. È inoltre possibile utilizzare più tubi flessibili per forzare ancora più acqua attraverso i tubi di scarico.Inizialmente, potresti vedere altri detriti che fuoriescono dal punto di terminazione. Nel punto in cui l’acqua sembra scorrere libera e limpida, i tubi di scarico sono privi di detriti. 
  5. Rimontare le griglieCon i tubi di scarico liberi da detriti, riattaccare le griglie sopra i bacini di raccolta e, dove applicabile, sul punto di terminazione. Il sistema di scarico è ora privo di detriti e dovrebbe rimanere in buone condizioni di funzionamento a condizione che le griglie siano tenute libere. 

Suggerimenti per affrontare gli zoccoli resistenti

Se lo svuotamento manuale dello scarico del cortile e il lavaggio con un tubo flessibile non riescono a rimuovere uno zoccolo, ci sono alcune cose da provare:

  • Una sacca di scarico in gomma  è un sacchetto di gomma che si attacca a un tubo da giardino e si adatta perfettamente allo scarico. Quando l’acqua è aperta, la borsa diventa pressurizzata per sigillare il tubo, quindi spara acqua a pressione per rimuovere gli zoccoli. Questa è una tecnica utile se l’acqua si ferma o si muove molto lentamente nell’area di scarico.
  • Una coclea di scarico motorizzata  è efficace per tagliare gli zoccoli o le radici degli alberi. Questo è lo stesso tipo di utensile idraulico “roto-rooter” utilizzato per pulire gli scarichi fognari dalla casa alla principale città. Le coclee di drenaggio hanno un cavo rotante con una testa di taglio che taglia radici e detriti dall’interno del tubo. La maggior parte degli scarichi del cantiere ha un diametro di 3 o 4 pollici (o più grande), quindi assicurati di noleggiare una macchina adatta alle dimensioni del tuo tubo (le coclee a noleggio in genere vengono fornite con frese da 3 pollici e 4 pollici). Potrebbe essere necessario far scorrere la coclea da più direzioni, anche dal punto di terminazione verso il bacino di raccolta. Se non sei sicuro di farlo da solo, puoi sempre avere un idraulico che solleva lo scarico.
  • L’idrogetto, o getto d’acqua, è l’uso di acqua ad alta pressione per pulire una linea di scarico. Funziona bene in caso di accumulo significativo di sporco, grasso o morchia. Sebbene una coclea di drenaggio possa attraversare l’arresto, non elimina i detriti in modo efficiente come un idrogetto. Questo è un lavoro per un idraulico professionista.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come installare un rompivuoto a pressione sul sistema di irrigazione

Come isolare i tubi di alimentazione dell’acqua