in

Come prendersi cura e pulire i vestiti e le lenzuola di raso

I vestiti e le lenzuola in raso sono eleganti e lussuosi, ma qual è il modo migliore per prendersene cura? Innanzitutto, è importante capire il contenuto di fibre del tuo bellissimo oggetto in raso.

Lavare o lavare a secco vestiti e lenzuola in raso?

La risposta se lavare o lavare a secco i vestiti in raso non è semplice. Dipende dal tipo di fibre utilizzate per realizzare il tessuto.

Il raso si riferisce a un tessuto liscio e lucido che può essere tessuto da molte fibre diverse che vanno dalla lana al poliestere, dal cotone alla seta o al rayon. L’aspetto lucido viene creato intrecciando fili in modo che quattro fili di ordito galleggino su un filo di trama anziché su quello di base sopra e uno sotto di una trama standard. Questi fili fluttuanti con meno intrecci creano l’aspetto scintillante. Inoltre, durante il processo di produzione, il materiale tessuto viene fatto passare attraverso cilindri caldi per aggiungere ancora più lucentezza.

Seguendo la terminologia del contenuto di fibre della maggior parte dei produttori sulle etichette di cura , potresti vedere tessuti che sembrano satinati con queste etichette:

  • Raso: contenuto di fibre di seta , poliestere o lana .
  • Duchesse (spesso etichettato come raso duchesse): contenuto di fibre di seta o rayon .
  • Rasatello: contenuto di fibre di cotone .
  • Canton Satin: il materiale è costituito da due strati di tessuto con diverso contenuto di fibre per ogni strato.

Quindi, lavare o lavare a secco ? Leggere le etichette del contenuto di fibre e seguire le istruzioni sull’etichetta raccomandate dal produttore. Se sei un principiante della lavanderia e il capo è costoso, rivolgiti a una tintoria professionale .

Come lavare i vestiti e le lenzuola di raso
DetergenteGentile 
Temperatura dell’acquaFreddo
Ciclo di lavaggioDelicato
Ciclo di asciugaturaCalore basso
Trattamento specialeSi consiglia il lavaggio a mano o a secco
StirareCalore medio-basso

Metriche del progetto

Ci sono alcuni fattori da tenere a mente prima di lavare il raso.

Orario di lavoro: da 30 minuti a 1 ora (a seconda della lavatrice o del lavaggio a mano)

Tempo totale: 2 ore

Livello di abilità:  principiante

Cosa ti servirà

Forniture

  • Detersivo per bucato delicato
  • Smacchiatore a base di enzimi

Utensili

  • Lavatrice o lavello grande per lavarsi le mani
  • Borsa per delicati in rete (opzionale)
  • Essiccatore automatico
  • Stendibiancheria da interno (opzionale)
  • Ferro da stiro o stendibiancheria

Istruzioni

Leggi l’etichetta di cura

Prenditi sempre del tempo per leggere l’etichetta di cura per determinare le raccomandazioni del produttore per la cura. Se sei un principiante della lavanderia e l’etichetta dice “solo lavaggio a secco”, segui queste linee guida.

I vestiti in raso lavati a mano sono sempre preferiti al lavaggio in lavatrice perché sono più delicati sui tessuti.

Pretrattare le macchie

Se sono presenti macchie visibili sul capo in raso, pretrattare l’area con uno smacchiatore a base di enzimi. Applicare lo smacchiatore sul tessuto con le dita e lasciarlo agire per almeno 10 minuti prima di lavare il capo.

Imposta la lavatrice

Seleziona il ciclo delicato , la velocità di centrifuga finale più bassa e le impostazioni dell’acqua fredda sulla lavatrice per il raso. Se lavi una camicetta di raso con altri capi, mettila in un sacchetto a rete per evitare che si strappi.

Optare per un’asciugatura delicata

I fogli di raso devono essere appesi ad asciugare o rotolati a fuoco basso e rimossi dall’asciugatrice mentre sono ancora leggermente umidi e lasciati asciugare all’aria. I vestiti in raso devono essere asciugati in piano lontano dal calore diretto e dalla luce solare per evitare di danneggiare e indebolire le fibre lunghe.

Elimina le rughe

Se stiratura è necessaria, ferro su un basso a medio-basso livello di cottura sul lato sbagliato del tessuto. Utilizzare sempre un panno pressante tra il ferro e il tessuto. Se usi uno stendibiancheria, tieni l’ugello a una distanza di almeno 15 cm dalla superficie del tessuto per evitare macchie d’acqua.

Tipi di tessuti in raso

Originariamente tutti i tessuti in raso erano tessuti solo con fibre di seta. Il processo ha avuto origine in Cina nel 12 ° secolo ed è stato spedito dalla città portuale di Zayton che ha spinto il nome, raso. A causa delle proprietà della seta e della quantità di manodopera necessaria per produrre tessuti di raso, era disponibile solo per i reali e per i più ricchi. Era amato nel XII e XIII secolo dai romani per l’eleganza che portava alle vesti reali. Il raso è diventato più accessibile ai cittadini medi dopo l’invenzione del telaio a motore e la rivoluzione industriale, quando i produttori hanno imparato a utilizzare diverse fibre per creare l’aspetto del raso di seta.

Il raso è sulle punte

Il tessuto satinato è considerato un tessuto di lusso per abiti da sposa e da sera , lingerie e pigiami. Viene anche utilizzato per creare scarpe da punta per balletto e scarpe da sera per donna. La maggior parte delle fodere sono realizzate in raso perché la superficie liscia consente alla fodera di scivolare facilmente su altri tessuti. Lo troverai anche usato per creare capi sportivi iconici come giacche da baseball in raso!

Il raso viene utilizzato anche per l’arredamento della casa come cuscini , tappezzeria,  lenzuola e trapunte .

Ci sono molte variazioni della trama del raso e del peso dei tessuti finiti. Una conoscenza della terminologia del raso ti aiuterà a determinare se hai selezionato il tessuto corretto.

  • Baronetto raso un aspetto di seta sul lato anteriore del tessuto con un supporto di cotone ed è simile alla georgette.
  • Il raso duchesse è pesante e sembra molto lussuoso. 
  • Il raso charmeuse è molto leggero.
  • Il raso Faconne presenta una trama jacquard di disegni intricati, spesso floreali.
  • Il tessuto satinato Gattar ha una trama di cotone e un ordito di seta per creare un tessuto misto.
  • Il raso del contadino è tessuto con filo di cotone mercerizzato.
  • Il raso Messaline è leggero e a trama larga.
  • Il raso Sultan è tessuto da fibre pettinate che sono state pettinate in uno stato setoso.
  • Il raso della pantofola è pesante e di consistenza rigida.
  • Il raso da surf ricorda il taffetà ed è spesso usato nei costumi.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come utilizzare l’amido e il dimensionamento del bucato

Come lavare a mano i vestiti delicati