in ,

Come propagare le piante usando le talee

Le piante da giardino possono essere propagate in molti modi. 1 Ma uno dei metodi più semplici è prendere talee , metterle nell’acqua o in un substrato di coltivazione fino a quando non sviluppano le radici, quindi piantare le talee radicate in vasi o nel terreno. A differenza della propagazione mediante semi raccolti dalla pianta madre, la propagazione per talea garantisce che le nuove piante siano geneticamente identiche alla pianta madre. (Con le piante ibride, i semi possono dare origine a piante di aspetto diverso.) Per talee sane e di successo, ci sono alcuni passaggi generali da seguire.

Cosa ti servirà

Attrezzature / strumenti

  • Lama di rasoio o forbici
  • Matita o bastone

Materiali

  • Pianta esistente (pianta madre)
  • Sacchetto di plastica
  • Miscela per invasatura fuori suolo
  • Ormone radicante
  • Contenitori per piantare
  • Alcol

Istruzioni

  1. Scegli una pianta per taleeSeleziona una pianta madre sana da cui prelevare le talee. 1 Evita le piante con malattie o molte foglie cadenti o morenti. I migliori esemplari per talee avranno molta nuova crescita. Inoltre, la presenza di boccioli o fiori non è importante. Infatti, troppi fiori possono effettivamente ostacolare la capacità di una talea di radicarsi. Infine, la pianta madre dovrebbe essere abbastanza grande da non danneggiarla.\ 
  2. Prepara il contenitoreRiempi una pentola o un contenitore pulito con una miscela per invasatura fuori suolo per contenere il taglio del gambo per il radicamento. Una miscela fuori suolo drena meglio del terreno del giardino e fornisce condizioni umide. Non utilizzare un normale terriccio da giardino, poiché potrebbe contenere agenti patogeni che possono uccidere il taglio prima che attecchisca. Non hai bisogno di un grande contenitore. Una volta che il taglio attecchisce, lo rinvaserai comunque. Di solito è sufficiente una pentola profonda da 4 a 6 pollici. ManciaMolte talee si radicheranno in acqua normale. Tuttavia, il trasferimento di una piantina con radici acquose nel terreno non ha sempre successo.  
  3. Trova i migliori steli per taleeScegli steli verdi e non legnosi per le talee. La crescita più recente è più facile da radicare rispetto agli steli legnosi o più vecchi. Cerca uno stelo con un nodo, una protuberanza lungo lo stelo dove si attacca una foglia o un bocciolo. Questo è il punto in cui emergeranno nuove radici.   
  4. Prendi il taglio della piantaUsa un paio di forbici o una lametta che è stata sterilizzata in alcool per fare un taglio netto appena sotto un nodo. Il taglio non deve essere lungo, ma dovrebbe contenere almeno due foglie e un nodo. Di solito è sufficiente un taglio lungo da 4 a 6 pollici. Le talee più lunghe a volte si seccano quando vengono poste nel terreno di coltura.  
  5. Prepara il taglioPosiziona il taglio su una superficie piana e dura e fai una fetta pulita al centro del nodo con una lama di rasoio sterilizzato. 1 Questa scarificazione del nodo aumenterà le possibilità che le radici emergano da questo punto. Inoltre, rimuovi tutte le foglie tranne una o due. Il taglio necessita di una certa crescita delle foglie per continuare la fotosintesi, ma troppe foglie assorbiranno energia dalla creazione delle radici. Se le foglie sono molto grandi in proporzione al gambo, taglia le loro metà superiori.  
  6. Applicare un ormone radicale (facoltativo)Alcune piante si radicano facilmente, ma un  ormone radicante  può aiutare gli altri stimolando il taglio a inviare nuove radici. Riempi un contenitore con acqua e metti un po ‘di ormone radicante in un altro contenitore. Immergi l’estremità del nodo del taglio nell’acqua e poi nell’ormone radicante. Elimina ogni ormone in eccesso; troppo ne ostacola effettivamente il successo. Elimina l’ormone in eccesso. Una volta entrato in contatto con un taglio, è stato attivato.  
  7. Ha fatto un buco per piantareUsa una matita o un oggetto appuntito simile per fare un buco nella piantagione nel terriccio. Rendere il foro leggermente più grande del diametro dello stelo impedirà che l’ormone radicante venga spazzato via quando incorpori lo stelo nella pentola.  
  8. Pianta la taleaPosiziona con cura il taglio nel foro che hai praticato nel terriccio e rassoda delicatamente il terreno attorno ad esso. Puoi inserire più talee in un contenitore, ma distanziale in modo che le foglie non si tocchino.  
  9. Copri la pentola con la plasticaPosizionare il contenitore con il taglio in un sacchetto di plastica. La borsa manterrà alta l’umidità e manterrà il calore. Ma non sigillare completamente il sacchetto perché è necessario un flusso d’aria per prevenire la putrefazione dei funghi. Tieni il contenitore in un punto caldo della casa, idealmente in un’area che subisce una luce filtrata. Non esporre la talea in pieno sole fino a quando non iniziano ad apparire nuove foglie lungo lo stelo.  
  10. Monitorare il taglioFino a quando non si formano le radici, mantenere il terreno leggermente umido ma non così bagnato da formare condensa all’interno del sacchetto di plastica. Controlla regolarmente la presenza di segni di marciume e rimuovi eventuali ritagli sospetti non appena trovi problemi. Dopo due o tre settimane, inizia a controllare le radici tirando delicatamente il taglio. Quando inizi a sentire resistenza, significa che le radici si sono sviluppate. A questo punto, puoi trapiantare il taglio nel proprio vaso o nel terreno. 

Quando prendere le talee

Le talee possono essere prelevate e radicate quasi in qualsiasi momento durante il periodo di crescita attiva della pianta madre. 1  È un buon modo per aggiungere altre piante. E nei climi freddi, può anche essere utilizzato per mantenere in vita preziose piante tenere in vita durante l’inverno per il reimpianto in primavera. Ad esempio, puoi prendere talee di piante di coleus tropicali in autunno prima che arrivi il gelo, radicarle in casa e poi trasferirle in vasi. Entro la primavera, avrai piante in vaso vigorose che possono tornare in giardino. 

Suggerimenti per prendere talee

Puoi prelevare talee da piante erbacee con steli carnosi, nonché da piante a gambo legnoso, come rose e arbusti. 1 Ma la tecnica ha generalmente più successo con le piante a gambo carnoso. Sia le piante da giardino all’aperto che le piante d’appartamento da interno possono essere propagate in questo modo. Alcuni fallimenti sono comuni, quindi non lasciarti scoraggiare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come acrobazie Paperwhites con un alcol

Pianta obbediente in crescita