in

Come riparare uno scaldabagno che perde

Uno scaldabagno che perde potrebbe essere un grosso problema ma una soluzione facile. Il primo passo per riparare la perdita d’acqua è determinarne l’origine e la causa. Alcuni dei motivi per cui il tuo scaldabagno potrebbe iniziare a perdere includono:

  • Età
  • Cattivo impianto idraulico dovuto all’installazione o all’età
  • Scarsa manutenzione
  • Valvola di scarico allentata
  • Troppa pressione della bombola

Perché gli scaldacqua perdono

Gli scaldacqua che non sono installati correttamente possono iniziare a perdere prematuramente. Una valvola di scarico allentata inizierà lentamente a perdere nel tempo, ma questo problema è facile da risolvere; stringi semplicemente la valvola quando noti la perdita.

Nel tempo, la pressione nel serbatoio può causare i maggiori danni allo scaldabagno. Ciò può essere causato da diversi problemi, tra cui un’elevata pressione in ingresso allo scaldabagno e una valvola limitatrice di pressione difettosa. Questi problemi vengono affrontati meglio da un idraulico autorizzato, poiché possono essere complicati e potenzialmente pericolosi da affrontare.

La maggior parte degli scaldacqua dura tra i 10 ei 13 anni e se uno perde dal fondo del serbatoio all’interno del vano del bruciatore, la causa potrebbe essere la vecchiaia. Ciò è causato da anni di accumulo di sedimenti sul fondo del serbatoio dello scaldabagno. Alla fine, il fondo del serbatoio arrugginirà e inizierà a perdere. In questo caso, le riparazioni non sono davvero un’opzione e lo scaldabagno deve essere sostituito. Questo può essere fatto fai da te; tuttavia, se non sei certo di possedere le competenze necessarie, puoi sempre chiamare un idraulico.

Riparare lo scaldabagno da soli

Se hai intenzione di farlo da solo, questi sono i passaggi fondamentali per farlo:

  1. Chiudere l’alimentazione idrica allo scaldabagno, spegnere anche l’alimentazione elettrica, se si dispone di uno scaldabagno elettrico, o l’alimentazione del gas se si dispone di uno scaldabagno a gas.
  2. Scaricare l’acqua dal serbatoio dello scaldabagno aprendo la valvola sul fondo del serbatoio vicino al pavimento. Potrebbe essere utile collegare un tubo da giardino alla valvola di scarico e portarlo a uno scarico vicino per evitare un grande disordine.
  3. Una volta che il serbatoio è vuoto, è possibile scollegare la linea del gas, la canna fumaria e le linee dell’acqua per uno scaldabagno a gas, oppure i cavi di alimentazione e le linee dell’acqua per uno scaldabagno elettrico. Lo scaldabagno potrebbe essere ancora un po ‘pesante, quindi potresti usare un carrello per rimuoverlo da casa.
  4. Quando è fuori mano, pulisci l’area per prepararla per il nuovo scaldabagno. Una volta predisposta l’area, è possibile posizionare la nuova unità e iniziare il ricollegamento delle linee dell’acqua, della fornitura del gas o elettrica e della canna fumaria per lo scaldabagno a gas. Nel caso di uno scaldabagno a gas, assicurati di controllare i giunti della linea del gas con bolle di sapone per perdite di gas.
  1. Accendi il gas / l’alimentazione e inizia a riempire il serbatoio dell’acqua. Per lo scaldabagno a gas è necessario ricordarsi di accendere anche la fiamma pilota. Vuoi anche assicurarti che il termostato sia impostato alla temperatura che desideri, l’impostazione più comune è 120 gradi Fahrenheit. A questo punto, il tuo nuovo scaldabagno dovrebbe essere pronto.

Sostituzione di una valvola del riscaldatore dell’acqua

L’acqua potrebbe anche fuoriuscire dalla valvola limitatrice di pressione sullo scaldacqua. Ciò potrebbe essere causato da una valvola difettosa o da una situazione di alta pressione nello scaldacqua. Se la valvola stessa è difettosa, può essere sostituita in diversi passaggi:

  1. Spegnere lo scaldabagno, chiudere l’alimentazione dell’acqua e scaricare parte dell’acqua dal serbatoio.
  2. Sollevare la levetta sulla valvola per scaricare l’eventuale pressione residua.
  3. Utilizzare una chiave per svitare la valvola dal serbatoio e sostituirla con una nuova valvola.
  4. Usa del nastro di teflon sulle filettature della nuova valvola prima di avvitarla nello scaldabagno.
  5. Dovresti quindi essere sicuro di riempire e riaccendere lo scaldabagno.

La maggior parte delle altre perdite che potresti incontrare vengono riparate serrando valvole o raccordi allentati sullo scaldabagno e sui tubi collegati.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Acqua scolorita o maleodorante a causa di un problema con lo scaldabagno

Requisiti di ventilazione della lavastoviglie