in

Come risolvere autonomamente i problemi delle prese elettriche

La maggior parte dei proprietari di case chiamerà un elettricista per lavori elettrici avanzati, e legittimamente. L’esecuzione di un nuovo circuito o l’aggiunta di un sottopannello sono attività principali. Ma i problemi con le prese elettriche sono una questione diversa. La maggior parte dei problemi di presa può essere risolta rapidamente ed a buon mercato dal proprietario della casa.

Le basi delle riparazioni degli outlet fai da te

Fortunatamente, le prese elettriche sono dispositivi semplici e poco costosi. Le prese normali (non GFCI) non hanno parti mobili che possono usurarsi. Se falliscono, possono essere facilmente sostituiti.

La maggior parte dei problemi è semplice da risolvere perché sono localizzati nella presa o nel pannello di servizio (interruttori automatici). Se immagini, con un po ‘di paura, che il problema implichi l’abbattimento del muro a secco per accedere al cavo elettrico o il gattonare intorno alle soffitte, spesso non è così. La fonte del problema è solitamente da una parte o dall’altra. Di conseguenza, l’accesso è facile e i componenti sono semplici da acquistare presso il centro di casa più vicino.

Autorizzazioni e codici

Il permesso potrebbe non essere richiesto. Nella maggior parte dei comuni, i proprietari di abitazione possono riparare o effettuare riparazioni e sostituzioni individuali dei punti vendita senza richiedere un permesso . Verificare con il proprio ufficio permessi locale. Anche se l’autorizzazione non è richiesta, tutte le riparazioni devono essere eseguite in conformità con gli standard del National Electrical Code.

Considerazioni sulla sicurezza

Prima di lavorare su una presa, spegnere l’interruttore di circuito sul pannello di servizio. Testare la presa con un tester di tensione per ricontrollare che non sia alimentata. Se non ti senti in alcun modo sicuro, chiama un elettricista .

Strumenti e materiali di cui avrai bisogno

A seconda del problema, potrebbe essere necessario uno dei seguenti strumenti o materiali:

  • Cacciavite a testa piatta
  • Cacciavite con testa a croce
  • Presa sostitutiva (15 A, 20 A o GFCI)
  • Tester di tensione
  • Tester GFCI

Come riparare una presa elettrica non funzionante

Procedi in sequenza attraverso questi passaggi. Se un passaggio non funziona, andare al passaggio successivo. Quasi tutti i problemi di presa elettrica possono essere risolti in uno di questi cinque passaggi.

  1. Controlla se si tratta di una presa GFCI. In tal caso, premere il pulsante di ripristino. I pulsanti di ripristino sono caricati a molla e possono essere difficili da ripristinare. Premere con la punta di un cacciavite a testa piatta.
  2. Vai al pannello di servizio elettrico e controlla se l’interruttore di circuito che controlla la presa si è spento. In caso affermativo, capovolgere l’interruttore nella direzione opposta, quindi di nuovo nella posizione corretta.
  3. Tornare alla presa e controllare tutte le prese a monte (linea) sullo stesso circuito tra la presa interessata e il pannello di servizio. Se una qualsiasi di queste prese è una presa GFCI, interesserà tutte le prese a valle (carico), anche se quelle interessate non sono prese GFCI. In tal caso, reimpostare quella presa GFCI o sostituirla.
  4. Rimuovere il frontalino della presa che non funziona, dopo essersi accertati che il circuito sia spento. Verificare che tutti i fili siano collegati correttamente alla presa e che tutti i fili a spirale siano saldamente collegati ai dadi del ferretto. I fili di rame nudo o rivestiti di plastica verde sono fili di terra; generalmente non fanno smettere di funzionare una presa.
  5. Raramente le prese convenzionali non GFCI falliranno, ma a volte ciò accade. Se ritieni che sia così, sostituisci la presa con un’altra presa simile. I punti vendita GFCI falliscono regolarmente e senza motivo apparente. Sebbene i punti vendita GFCI siano notevolmente più costosi di quelli non GFCI, la sostituzione totale è solitamente l’unica opzione.

Come riparare una presa calda o scintillante

Prese elettriche calde e scintillanti sono una questione di vitale importanza. Questo di solito richiede la sostituzione della presa.

  1. Scollegare tutti i cavi che portano alla presa problematica.
  2. Rimuovere il coperchio della presa, quindi la presa stessa.
  3. Valutare se tutti i fili terminano tutti saldamente collegati. I fili scollegati che si toccano producono scintille e fanno scattare un interruttore di circuito.
  4. In caso di dubbi sulle condizioni del ricettacolo , sostituirlo semplicemente. È abbastanza facile sostituire una presa da soli e ti darà una maggiore tranquillità.

Come riparare un interruttore automatico scattato

A volte, i dispositivi collegati a una presa fanno scattare un interruttore di circuito. Con questo problema, potrebbe essere un semplice caso di alleggerimento del carico su un circuito. Alla fine, se il problema persiste e interessa altre parti del sistema, potrebbe essere necessario un progetto chiamato heavy-up , un aggiornamento da un servizio da 100 o 150 amp a 200 amp.

Il motivo più comune per lo scatto dell’interruttore è un sistema sovraccarico. Spegnere gli apparecchi che consumano molta elettricità, attivare l’interruttore e riprovare. Se l’interruttore non si spegne, collegare e accendere un apparecchio o una luce e riprovare.

A volte, l’interruttore di circuito stesso potrebbe richiedere la sostituzione. Gli interruttori automatici per guasto ad arco (AFCI) rappresentano un enorme miglioramento della sicurezza. Ma gli AFCI tendono ad essere sensibili e inclini a capovolgere. Se in casa sono presenti più dispositivi di protezione contro le sovratensioni, che funzionano tutti con lo stesso interruttore AFCI, questa potrebbe essere una causa. La dispersione elettrica del dispositivo di protezione contro le sovratensioni a volte può provocare fastidiosi interventi.

Se si dispone di un fusibile, piuttosto che di un interruttore automatico , questo potrebbe indicare un vecchio pannello di servizio che non è adeguato agli standard odierni.

Come riparare una luce morta o un apparecchio

Se l’interruttore di circuito scatta o un fusibile si brucia, quasi sempre una serie di luci ed elettrodomestici non funzioneranno. In alcuni casi, potresti avere solo una luce o un apparecchio su un circuito. L’esempio più notevole di questo è con un forno elettrico, una stufa, un’asciugatrice o un condizionatore d’aria per finestre . Poiché assorbono un’enorme quantità di energia, tendono ad essere su un circuito.

Se si tratta di un problema isolato con una sola presa, la colpa potrebbe essere una presa difettosa. In questo caso, sostituire l’intera presa. Se la presa è una presa GFCI (il tipo con i pulsanti di accensione / spegnimento sulla parte anteriore), reimpostare il pulsante.

Se non è una presa GFCI , c’è la possibilità che sia stata installata una diversa presa GFCI a monte o linea (sullo stesso circuito, ma tra l’uscita problematica e il pannello di servizio) che fa scattare tutto il resto a valle o carico. Il modo migliore per determinare se si dispone di una presa GFCI a valle è con un dispositivo minuscolo ed economico chiamato tester GFCI.

Come riparare un cavo che cade da una presa

Quando la spina cade continuamente dalla presa, è semplicemente un malfunzionamento fisico della presa.

La soluzione rapida e semplice è quella che potresti aver già capito. Piegare i poli della spina verso l’esterno aiuterà il filo a rimanere nella presa. I negozi di ferramenta vendono spesso cavi di ricambio per lampade facili da sostituire. Fai attenzione ai cavi degli apparecchi, tuttavia, poiché non sono sempre così facili da gestire.

Ma la soluzione migliore di tutte è sostituire l’intera presa. I punti vendita che hanno 20 anni o più si consumano, e questo è normale.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come funziona l’illuminazione a binario?

Lampadine a 3 vie e prese