in

Corrispondenza della dimensione del cavo all’amperaggio del circuito

Ogni volta che un circuito viene esteso o ricablato, o quando viene installato un nuovo circuito, è fondamentale che il nuovo cablaggio sia realizzato con conduttori di filo adeguatamente dimensionati per l’amperaggio del circuito. Maggiore è l’amperaggio del circuito, più grandi devono essere i fili per evitare un eccesso di calore che può fondere i fili e provocare incendi. La corretta dimensione del circuito, come indicato dall’amperaggio, è determinata da diversi fattori, tra cui il carico pianificato sul circuito, il numero di prese o lampade e la lunghezza del circuito. Una volta determinato l’amperaggio corretto, tuttavia, è fondamentale che il calibro del filo utilizzato nel circuito sia appropriato per l’amperaggio dell’interruttore.          Volume 90%    3:01

Guarda ora: come abbinare le dimensioni del cavo all’amperaggio del circuito

Come vengono dimensionati i cavi

Se hai acquistato cavi elettrici, probabilmente avrai notato che ci sono molti tipi e dimensioni di cavi tra cui scegliere. Diversi tipi di filo sono destinati a usi diversi, ma con ognuno di questi tipi di filo, conoscere la giusta dimensione del filo, o il calibro, è la chiave per fare la scelta giusta.

Il cavo è dimensionato dal sistema American Wire Gauge (AWG). La sezione del filo si riferisce alla dimensione fisica del filo, classificata con una designazione numerica opposta al diametro dei conduttori, in altre parole, minore è il numero della sezione del filo, maggiore è il diametro del filo. Le dimensioni comuni includono cavi da 14, 12, 10, 8, 6 e 2 gauge. La dimensione del filo determina la quantità di corrente che può passare in sicurezza attraverso il filo.

La corrente elettrica viene misurata in  portata e ogni sezione del filo ha una capacità di trasporto sicura massima. Per i cavi standard non metallici (NM), queste capacità di amperaggio sono: 

Capacità di amperaggio per cavi standard non metallici (NM)
Cavo calibro 1415 ampere
Filo calibro 1220 ampere
Filo calibro 1030 ampere
Filo calibro 840 ampere
Filo calibro 655 ampere
Filo calibro 470 ampere
Cavo a 3 calibri85 ampere
Filo da 2 gauge95 ampere

Questi valori si riferiscono a cavi con guaina NM in rame standard, ma ci sono casi in cui questi valori di amperaggio variano. Ad esempio, in alcune case è presente un cablaggio in alluminio e i fili in alluminio hanno una propria capacità di carico. Un tempo il cablaggio in alluminio era ampiamente utilizzato, ma poiché si è scoperto che l’alluminio aveva un profilo di espansione maggiore sotto carico, spesso allentava i collegamenti dei cavi e talvolta causava incendi elettrici. Questo non vuol dire che sei necessariamente a rischio solo perché hai cavi in ​​alluminio, perché quei collegamenti potrebbero funzionare per sempre se non sovraccaricati. Ma una valutazione e una sostituzione con cavi in ​​rame può essere una buona idea. 

Filo intrecciato e filo pieno

Un’altra cosa da tenere a mente è selezionare lo stile di filo che meglio si adatta alle tue esigenze. Alcuni fili sono intrecciati, mentre altri sono costituiti da un conduttore di rame solido. Nelle installazioni che utilizzano canaline metalliche, il filo pieno non si tira sempre facilmente se la canalina presenta un numero elevato di curve. Ma il filo solido è solitamente più facile da fissare sotto i terminali a vite, come quelli che si trovano su interruttori e prese standard. Nell’uso standard, tuttavia, i conduttori del cavo nel condotto o nel cavo NM per il cablaggio domestico saranno cavi di calibro 14, 12 o 10 che è un conduttore di rame solido. 

Perché il diametro del filo è importante

Sebbene gli  interruttori automatici oi fusibili offrano una buona protezione contro il sovraccarico dei cavi e il loro surriscaldamento, non sono una protezione assoluta. Entrambi questi dispositivi sono progettati per rilevare i sovraccarichi di corrente e per scattare o “soffiare” prima che i fili possano surriscaldarsi fino al punto pericoloso. Ma non sono infallibili, ed è comunque importante evitare di superare l’amperaggio nominale di un dato circuito collegando troppi apparecchi.

Esiste il rischio potenziale ogni volta che un dispositivo o un apparecchio cerca di assorbire più potenza su un circuito di quella per cui è classificato il calibro del filo. Ad esempio, collegare un riscaldatore da 20 ampere a un circuito da 15 amp cablato con un filo di calibro 14 rappresenta un grave pericolo. Se l’interruttore di circuito non funziona correttamente, il riscaldatore assorbirà più corrente di quanta i fili possano gestire in sicurezza e potrebbe riscaldare i fili al punto da fondere l’isolamento attorno ai fili e incendiare i materiali circostanti. 

D’altra parte, non vi è alcun pericolo collegando apparecchi con carichi elettrici lievi a circuiti con fili di sezione più pesante e un valore di amperaggio più elevato. Il circuito assorbirà la potenza richiesta da ciò che è collegato a loro e non di più. Quindi, ad esempio, eseguire un computer portatile con una richiesta di amperaggio molto piccola su un circuito da 20 A cablato con un filo di calibro 12 va perfettamente bene. 

Il potenziale pericolo è più pronunciato con l’uso di prolunghe domestiche leggere. Molti incendi domestici si sono verificati quando una prolunga leggera con filo calibro 16 viene utilizzata per alimentare un riscaldatore o un apparecchio di riscaldamento di qualche tipo. La maggior parte dei produttori sconsiglia l’uso di prolunghe con riscaldatori portatili, ma se è necessario utilizzarne uno, deve essere un cavo resistente con un amperaggio elevato che corrisponda all’amperaggio dell’apparecchio e del circuito a cui è collegato . 

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Requisiti del codice elettrico per stanza

Come installare rilevatori di fumo cablati