in

Cosa c’è di meglio: liquido, polvere o cialde per detersivo per bucato?

Quando si entra nella corsia dei prodotti per il bucato o si acquista online, ci sono dozzine di marche di detersivi che promettono di rendere il bucato pulito e fresco. Mentre una volta le scelte erano limitate alle scatole di detersivo in polvere, ora puoi trovare tutti i tipi di detersivo per bucato in cialde liquide, in polvere o monodose. 

Quindi quale tipo scegliere?

Liquido, cialde o polvere?

Liquidi, cialde e polveri possono essere utilizzati a  qualsiasi temperatura dell’acqua  e quasi tutti i marchi sono ora formulati per essere utilizzati in lavatrici a carico frontale o dall’alto; basta cercare il  simbolo “lui” (alta efficienza) per essere sicuri. In realtà potresti avere difficoltà a trovare un detersivo senza il simbolo, ma stai certo che puoi usare il detersivo per bucato in una lavatrice a carico dall’alto standard.

Che tu decida di acquistare liquidi, cialde o polvere, ricorda che il prezzo non è sempre il miglior indicatore dell’efficacia di un detersivo nella pulizia dei tuoi vestiti. La chiave è guardare l’elenco degli  ingredienti sull’etichetta del prodotto. Più ingredienti attivi elencati nella formula, come enzimi che abbattono le macchie e tensioattivi che sollevano lo sporco dal tessuto e lo sospendono nell’acqua, migliori saranno le prestazioni del detersivo. 

Detersivo liquido per bucato: pro e contro

Da quando i detersivi liquidi per bucato hanno raggiunto gli scaffali dei negozi a metà degli anni ’50, sono diventati il ​​formato di detersivo più popolare. Sono facili da usare, si distribuiscono bene nell’acqua di lavaggio e sono disponibili in una grande varietà di profumi. Ma come con la maggior parte dei prodotti, ci sono sia pro che contro. Quello che ci piace

  • Perfetto per l’uso come pre-trattamento delle macchie o per la pulizia delle macchie.
  • Particolarmente efficace sulle macchie di olio e grasso perché il liquido penetrerà nelle fibre del tessuto aiutando a liberare la macchia.
  • Meno costoso delle cialde monodose

Cosa non ci piace

  • Le linee di misurazione sulla maggior parte dei tappi delle bottiglie di detersivo sono difficili da leggere, poiché i consumatori usano troppo detersivo per carico, sprecano denaro e lasciano residui su vestiti e lavatrici.
  • Le bottiglie di detersivo per bucato in plastica forniscono un enorme stress alle discariche. La maggior parte delle bottiglie può essere riciclata, ma molti consumatori e comuni non partecipano ai programmi di riciclaggio.
  • L’acqua è l’ingrediente principale del detersivo liquido per bucato. L’acqua è pesante da trasportare e la spedizione aumenta i costi per i consumatori e l’ambiente.
  • I detersivi liquidi limitano l’efficacia di alcuni ingredienti per la pulizia, come  la candeggina all’ossigeno , perché non sono stabili per lunghi periodi se miscelati con acqua.

Cialde detersivo per bucato monodose: pro e contro

Se stai cercando la comodità, i baccelli del detersivo sono in cima alla lista. I baccelli o i pacs del detersivo per bucato sono apparsi nel 2012 come uno dei più grandi cambiamenti ai prodotti per il bucato in oltre 50 anni. I pacs monodose (” cialde “, un termine registrato da Tide ) contengono detergenti e talvolta altri ingredienti detergenti o ammorbidenti in un piccolo pacchetto di pellicola di polivinile che si dissolve in acqua. Sono il segmento in più rapida crescita dei detersivi per bucato e già vendono più rapidamente di detersivi in ​​polvere per bucato.

avvertimento

I detersivi monodose possono essere problematici per le famiglie con bambini piccoli e adulti vulnerabili perché spesso vengono scambiati per caramelle e possono causare avvelenamento . E poiché il pac è compatto, quando viene perforato il detersivo può schizzare direttamente negli occhi. È essenziale imparare a usare le confezioni di detersivo per bucato in modo corretto e sicuro. 

Mentre il più comodo da usare , soprattutto se devi usare una lavanderia o una lavanderia a gettoni della comunità; sono anche i più costosi da usare per carico di biancheria. Quello che ci piace

  • Leggero da trasportare o spedire e richiede uno spazio di archiviazione molto ridotto.
  • Comodo e semplice da usare.
  • Una dose predeterminata di detersivo produce risultati costanti. Il sovradosaggio viene eliminato.
  • La produzione elimina la maggior parte dell’acqua e consente agli ingredienti di pulizia di rimanere stabili per periodi più lunghi e di produrre risultati migliori.
  • Meno rifiuti di imballaggio per le discariche.

Cosa non ci piace

  • Costo del detersivo più costoso per carico di biancheria.
  • I pacchi sono progettati per terreno medio e dimensioni di carico. Indumenti molto sporchi e carichi pesanti richiedono due pac e aumentano notevolmente i costi. Le confezioni non possono essere regolate per piccoli carichi o per il lavaggio a mano di capi singoli.
  • Le confezioni non possono essere utilizzate per pretrattare o trattare macchie.
  • Rischio di avvelenamento e facilmente ingerito da bambini e adulti vulnerabili.
  • L’imballaggio esterno dei baccelli è raramente riciclabile.

Detersivo in polvere per bucato: pro e contro

I detersivi in ​​polvere esistono dagli anni ’30 e sono meno costosi da usare rispetto a liquidi o cialde per carico. Quando guardi gli scaffali dei negozi, ne sono rimasti pochissimi poiché sempre più consumatori sono passati a liquidi e cialde. 

I rivenditori hanno avuto una mano in questo perché le grandi scatole di polvere occupano prezioso spazio sugli scaffali e nel magazzino. Mentre le scatole di cartone sono più ecologiche delle bottiglie di plastica, sono pesanti e hanno un impatto sull’ambiente con maggiori costi di trasporto. Quello che ci piace

  • Costo minimo per carico di biancheria di qualsiasi tipo di detersivo per bucato.
  • La confezione è riciclabile e più rispettosa dell’ambiente.
  • Il detersivo per bucato più efficace per aree con acqua dura non trattata grazie ad additivi più stabili e facilmente aggiunti alle formule in polvere.
  • Le formule dei detersivi in ​​polvere sono più stabili del liquido o delle cialde. Ciò consente di aggiungere ingredienti che si comportano eccezionalmente bene su macchie difficili da rimuovere all’aperto come erba e fango.

Cosa non ci piace

  • Scatole grandi e pesanti sono difficili da maneggiare e conservare. Il detersivo deve essere conservato in un luogo completamente asciutto per evitare che si depositi.
  • I detersivi in ​​polvere possono essere problematici in acque estremamente fredde poiché non si dissolvono completamente lasciando residui sui tessuti .
  • Pretrattare le macchie è più difficile perché bisogna prima fare una pasta con il detersivo in polvere e l’acqua.
  • I costi di spedizione sono più costosi e hanno un impatto maggiore sull’ambiente.

Che dire dei detersivi liquidi, in cialde e in polvere fai-da-te?

Se preferisci preparare il detersivo per il bucato, sono disponibili ricette per liquidi, cialde e polveri. Come con i prodotti commerciali, ci sono alcuni pro e contro con qualsiasi detersivo per bucato fatto in casa. Quello che ci piace

  • Il detersivo per bucato fatto in casa in qualsiasi forma consente di risparmiare pochi centesimi per carico di bucato. 
  • Il detersivo fatto in casa ha un minore impatto ambientale rispetto al detersivo prodotto da un grande produttore. Naturalmente, gli ingredienti delle formule fatte in casa – sapone, borace e soda – sono prodotti da grandi produttori.
  • I vestiti sono esposti a meno ingredienti chimici.
  • I prodotti fai da te fatti in casa sono sicuri da usare nelle lavatrici ad alta efficienza .

Cosa non ci piace

  • Le prestazioni di pulizia sono limitate soprattutto sulle macchie difficili da rimuovere.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come pulire la bandiera americana

Come disinfettare il bucato per infezioni batteriche e virali