in

Cosa fare 3 settimane prima di traslocare quando ci si sposta all’ultimo minuto

Anche se trasferirsi in quattro settimane o meno non è l’ideale, è sicuramente fattibile. Per aiutare, usa questa guida per spostarti entro un mese che include un elenco di attività da completare ogni settimana. Qui scopriremo cosa è necessario fare tre settimane prima del giorno del trasloco, così potrai essere sicuro di fare tutto in tempo.

Annulla o trasferisci servizi

Alcuni fornitori di servizi potrebbero richiedere un preavviso di un mese per annullare i servizi, ma alcuni luoghi possono farlo entro tre settimane. Hanno bisogno di tempo sufficiente per disconnettere il servizio o trasferirlo nella tua nuova casa. Il modo migliore per annullare o trasferire i servizi è iniziare contattando i fornitori di servizi nella tua nuova città o paese per scoprire quali fornitori puoi scegliere e se il tuo attuale fornitore serve la tua nuova posizione. Dopo aver identificato i nuovi fornitori, pianifica le date in cui avrai bisogno del servizio avviato / collegato . Alcuni fornitori, come il cavo o il telefono, avranno bisogno che tu sia nella nuova posizione, mentre i fornitori di acqua, gas e idroelettrico possono avviare e interrompere il servizio secondo necessità.

Cambia il tuo indirizzo

Le notifiche più critiche del tuo trasferimento dovrebbero essere quelle di far sapere alla tua banca, alle società di carte di credito e alle agenzie governative locali, statali e federali che stai trasferendo, in particolare, l’agenzia delle entrate governativa (IRS negli Stati Uniti e CRA in Canada) e servizi di immigrazione se sei un immigrato documentato. La maggior parte dei siti web governativi ti consentirà di modificare il tuo indirizzo online così come le società di carte di credito e gli istituti bancari. Assicurati solo di farlo il prima possibile per assicurarti che non vi siano lacune nei servizi o di non perdere un messaggio di posta molto importante (come un rimborso fiscale o una notifica di pagamento).

Considerando che molte informazioni vitali arrivano sotto forma di posta fisica, compila un modulo di cambio di indirizzo con il tuo ufficio postale locale, che spesso può essere fatto online. Allo stesso tempo, dovresti anche iniziare il processo di notifica alle persone del tuo trasloco poiché la maggior parte dei servizi di cambio di indirizzo è per un tempo limitato. Ovviamente, se sei in grado e non ti dispiace pagare la tariffa più alta per il reindirizzamento della posta per sei mesi, la notifica del tuo trasferimento può essere posticipata fino a quando ti sarai trasferito e ti sarai sistemato.

Ordina e sbarazzati delle cose che non ti servono

Ora è il momento di rimboccarsi le maniche e mettersi al lavoro. La prima cosa che dovresti fare è ordinare le tue cose e sbarazzarti delle cose indesiderate – cose che non hai usato nell’ultimo anno – per ridurre la quantità che devi impacchettare e spostare. Anche se questo richiederà tempo, tempo che pensi di non avere, ti farà risparmiare ancora più tempo in seguito, quando andrai a fare i bagagli e disfare i bagagli a casa. Eliminare dalla tua casa le cose che non ti servono ti fa anche sentire più leggero, più libero e un po ‘più in controllo.

Inizia con tutte le aree di stoccaggio – ordina armadi , soffitte, scantinati e garage – quelle aree in cui tendiamo a tenere le cose extra. Assicurati di essere spietato e di poter prendere decisioni rapide su ciò che rimane e va, e se aiuta un amico a essere la tua voce della ragione, chiamalo. Qualunque cosa serva per ridurre ciò che devi mettere in valigia.

Prendi l’imballaggio

Quando ti trasferisci in quattro settimane o meno, devi iniziare a fare le valigie presto anche se devi ancora essere in grado di vivere e funzionare a casa tua nelle prossime tre settimane. Il posto migliore per iniziare è con quelle aree di stoccaggio che hai appena ordinato, aree della tua casa a cui non accedi necessariamente ogni giorno. Molto spesso contengono cose che potresti voler tenere ma che non usi tutti i giorni, come attrezzature sportive, indumenti stagionali e strumenti o apparecchi che vengono utilizzati solo occasionalmente.

Prova a fare le valigie una stanza alla volta , ma quando ti muovi in ​​un breve lasso di tempo, devi fare le valigie strategicamente iniziando con aree e cose che non usi molto spesso. Quindi, una volta che hai imballato i punti di stoccaggio, affronta alcune aree della tua casa dove vengono conservati oggetti che non usi quotidianamente: cose come libri , biancheria extra, soprammobili, piatti usati solo per occasioni speciali o attrezzi da garage che sono conservati per progetti speciali.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Non vuoi assumere traslochi? 7 modi per spostare le tue cose in una nuova casa

Come organizzare il tuo movimento senza impazzire