in

How To: Tingere il tappeto

Dai al tuo peluche un riavvio fresco, pulito e senza macchie con la guida qui. Ma tieni presente che sarà permanente, quindi assicurati di poterti impegnare prima di procedere.

La moquette è un investimento costoso che dovrebbe durare almeno 10 anni, ma lo scolorimento, dovuto a fuoriuscite, incidenti di animali domestici e molta esposizione al sole, può farla sembrare vecchia prima del tempo.

Piuttosto che sostituire quel costoso peluche, prendi in considerazione questa alternativa furba: un lavoro di tintura. Ricolorare la moquette con tinture per tappeti di qualità professionale ( non tinture per tessuti) può coprire in modo economico ed efficace i peccati del passato. E, fortunatamente per i proprietari di casa a portata di mano ovunque, la fornitura fai-da-te rapida e anti-sbiadimento è disponibile praticamente in tutti i colori.

Il mercato offre tinture per tappeti in circa 70 colori e, con coloranti in polvere, la profondità del colore può essere regolata mescolando con più o meno acqua. Acquistalo nei centri per la casa, nei negozi di moquette o online (prova il negozio AmericaColor Dyes & Chemicals ) e continua a leggere su come tingere la moquette per ottenere pavimenti da sogno.

Nota: prima di impegnarti, tieni presente che questo processo non può convertire la moquette scura in una tonalità più chiara e il colore sulla confezione potrebbe non essere esattamente il colore che ottieni, a seconda della tonalità del tappeto originale e del tipo di macchie. Per avere un’idea del risultato finale, prova su una piccola area poco appariscente, come dove verrà sostituito un divano o un altro grande mobile.

STRUMENTI E MATERIALI

  • Forbici
  • Estintore
  • Vuoto
  • Pulitore a vapore per tappeti
  • Nastro adesivo
  • Stabilizzatore di pH per moquette
  • Guanti protettivi
  • Secchio da 1 gallone
  • Tintura per tappeti
  • Imbuto
  • Spruzzatore di vernice
  • Spazzola a setole dure
  • Artiglio martello
  • Palanchino

Passo 1

Determina se il tuo tappeto può tingere, perché solo il nylon e la lana sono compatibili con la tintura. Se non vi ricordate contenuto del vostro tappeto, tagliare un piccolo ciuffo di fibre e con attenzione lo mise accesa in cima a un piatto di ceramica. (Tieni un estintore nelle vicinanze nel caso in cui i piani vadano male). Idealmente, accadrà una delle due cose:

  • La lana è naturalmente resistente al fuoco, quindi brucerà lentamente, profumerà vagamente di capelli bruciati e lascerà cenere.
  • Il nylon si scioglierà sotto il fuoco, creando una perla simile alla plastica mentre si arriccia e si solidifica.

Se il test si rivela inconcludente, taglia un quadrato di un pollice da un angolo poco appariscente e portalo in uno showroom di tappeti per un parere professionale.

Passo 2

Prepara la stanza ripulendo ogni mobile. Quindi, rimuovere tutta la modanatura del battiscopa utilizzando un martello da carpentiere o una leva. Fai attenzione a non danneggiare i battiscopa se intendi riutilizzarli (potresti persino voler dare loro una nuova mano di vernice). Per una stanza veramente aggiornata, installa nuovi battiscopa quando il tappeto è tinto.

Sebbene non sia necessario rimuovere i battiscopa, è consigliabile. In questo modo ti assicurerai che il lavoro di tintura si estenda fino al muro (invece di lasciare i bordi lungo i battiscopa di una tonalità di tintura leggermente più chiara). Inoltre, reinstallare i battiscopa dopo il lavoro potrebbe coprire eventuali sbavature di colore lungo il fondo del muro.

Passaggio 3

Svuota l’aspirapolvere o sostituisci il sacchetto, perché la capacità di aspirazione può essere ostacolata quando l’unità è piena per un terzo; quindi aspirare accuratamente. Segui uno di questi metodi di pulizia profonda a seconda del materiale del tappeto:

  • Se hai un tappeto di nylon, puliscilo con un pulitore a vapore professionale / commerciale, noleggiabile per circa $ 30 per 24 ore da centri domestici, supermercati e grandi magazzini. (Avrai bisogno di una pulizia profonda, quindi salta quei modelli “per uso domestico”.)
  • Per i tappeti di lana, che vengono “lavati” anziché puliti a vapore, rivolgiti a un professionista che disponga delle sostanze chimiche e dei processi giusti per il lavoro. Suggerimento: dì agli addetti alle pulizie che intendi tingere il tappeto; potrebbero essere in grado di offrire consigli e persino “stabilizzare” il tappeto per te, permettendoti di saltare il passaggio 5.

Lascia asciugare completamente il tappeto durante la notte.

Passaggio 4

Proteggi i muri dalla spruzzatura eccessiva. Usa del nastro adesivo per fissare i giornali lungo le pareti e presta particolare attenzione a fissare il fondo dei fogli in modo che non impediscano a nessuna parte del tappeto di ricevere la tintura.

Passaggio 5

Correggi eventuali problemi di alcalinità e squilibrio del pH nel tuo tappeto, che potrebbero essersi verificati se in passato hai lavato la lana a vapore o se hai macchie dovute a incidenti di animali domestici. Dal momento che non c’è modo di testare tali squilibri, è meglio presumere che esistano. Se salti questo passaggio, potresti ottenere risultati non uniformi. Acquista uno stabilizzatore di pH dallo stesso punto in cui hai acquistato il colorante, quindi segui attentamente le indicazioni del produttore per prepararlo e applicarlo. Assicurati di indossare guanti da lavoro e arieggiare la stanza prima dell’uso.

Passaggio 6

Con le finestre ancora aperte e i guanti da lavoro indossati, stendi del giornale aggiuntivo sotto il secchio da 1 gallone e mescola la tintura, seguendo attentamente le indicazioni del produttore. Molti coloranti per tappeti sono acidi e richiedono una miscelazione con acqua calda; in tal caso, versare la tintura in acqua compresa tra 160 e 180 gradi Fahrenheit e prepararsi a spruzzare immediatamente dopo la miscelazione. A seconda del produttore, 20 once di colorante in polvere potrebbero coprire fino a 1.000 piedi quadrati di moquette.

Passaggio 7

Inserire l’imbuto nello spruzzatore e versare con cautela il colorante misto. Chiudi lo spruzzatore, agitalo un po ‘e fai una prova su un’area che sarà sicuramente coperta con mobili in seguito. Prova a spruzzare da uno a due piedi di distanza e misura la copertura. Regola la posizione fino a ottenere il livello di copertura che preferisci. Quindi usa il pennello a setole per spazzolare la tintura con un leggero movimento semicircolare. Quando sei soddisfatto dei risultati e conosci la distanza migliore da cui spruzzare, procedi con il resto della stanza.

Passaggio 8

Per il percorso di uscita ideale, inizia a spruzzare nell’angolo opposto alla porta. Spruzza la lunghezza di un braccio alla volta, perché dovrai accovacciarti e strofinare la tintura con il pennello. Una volta che hai finito di spazzolare ogni sezione, fai un passo indietro e valuta l’applicazione; se irregolare, regolare. Mescola più colorante secondo necessità durante il processo.

Passaggio 9

Lasciar asciugare secondo il tempo di asciugatura suggerito dal produttore, almeno 24 ore. Quando il tappeto è asciutto, sostituisci battiscopa e mobili, magari riorganizzando il layout mentre ci sei per completare il nuovo look!
 

Se ami davvero il colore attuale del tuo tappeto e vorresti tingerlo solo come ultima risorsa per nascondere le macchie, considera di farlo pulire da un professionista con la conoscenza e l’esperienza per bandire anni di sgradevolezza. E se dubiti che il tuo primo tentativo su come tingere i tappeti produrrà risultati uniformi, c’è un professionista che puoi assumere anche per farlo. Tuttavia, se ti senti all’altezza della sfida fai-da-te e sei pronto a fare un cambiamento permanente, dedica almeno mezza giornata al processo di morte: una volta che inizi a spruzzare, devi finire il lavoro!

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Procedura: riparare un pavimento che cigola

Procedura: mescolare e utilizzare un detergente per pavimenti in legno fatto in casa