in

I pro ei contro dei pavimenti in vinile

Comprendi cosa rende il vinile un’opzione di pavimentazione così valida, nonché gli svantaggi di questo prodotto popolare, per decidere se installarlo o rimuoverlo da casa tua.

Il vinile è la forma più popolare di pavimentazione resiliente (una categoria che include anche linoleum e sughero) perché è a bassa manutenzione, resistente all’acqua, economica e di lunga durata. Ha anche il perfetto equilibrio tra fermezza e “dare”, il che significa che scatta un po ‘quando ci cammini sopra per una sensazione confortevole sotto i piedi. E grazie ai recenti progressi tecnologici, il vinile di oggi è disponibile in un’ampia gamma di bellissime finiture di alta qualità.

Ma il pavimento in vinile ha i suoi lati negativi. Quindi, se stai pensando di installare il vinile o ti stai chiedendo cosa serve per rimuovere un pavimento in vinile esistente, continua a leggere. Abbiamo definito i principali pro e contro dei pavimenti in vinile, dall’installazione e dalla rimozione, in modo che tu possa prendere la decisione giusta per la tua casa.

PRO: i pavimenti in vinile sono relativamente facili da installare.

Gli sviluppi nel settore dei pavimenti in vinile hanno reso il prodotto più adatto al fai da te. Mentre il vinile una volta era disponibile solo in fogli grandi e ingombranti, le piastrelle e le assi di oggi sono molto più facili da installare senza segare o martellare. La maggior parte dei marchi di lusso ora offre vinile “autoadesivo”: è sufficiente rimuovere il supporto e premere in posizione su un sottofondo adeguatamente preparato.

Ecco un’idea generale di come installare il pavimento in vinile :

  • Livellare e levigare il sottofondo (lo strato su cui aderirà il vinile).
  • Se devi tagliare delle assi per adattarle al tuo spazio, fallo con un taglierino.
  • Rimuovere il supporto e iniziare a posare le assi, assicurando una cucitura stretta tra le assi per i migliori risultati.
  • Utilizzare un rullo manuale per rafforzare il legame adesivo una volta che ogni tavola è stata posata.

CONTRO: i pavimenti in vinile possono essere difficili da rimuovere.

Una volta che il supporto adesivo in vinile si indurisce sulle assi del pavimento, la colla è difficile da rimuovere. Fortunatamente, la rimozione dei pavimenti in vinile non richiede strumenti o tecniche professionali; si tratta di olio di gomito.

  • Pulisci la stanza dai mobili e rimuovi i battiscopa e le finiture se possibile.
  • Taglia il vinile in strisce da 12 pollici, usando un taglierino. Sollevare manualmente la pavimentazione striscia per striscia.
  • Se il pavimento resiste, usa un raschietto o un martello e uno scalpello per rimuovere la colla indurita.
  • Per rimuovere tutta la colla rimanente dalle assi del pavimento, mescolare una soluzione di un cucchiaio di detersivo liquido per piatti in un litro d’acqua e applicare sulla colla. Lascialo riposare per 30 minuti per ammorbidirlo, quindi passalo con un raschietto. Suggerimento: applica il calore diretto dell’asciugacapelli sui punti ostinati, quanto basta per ammorbidirlo.
  • In alternativa, puoi noleggiare un raschietto elettrico presso il tuo centro di residenza locale. I prezzi variano a seconda della località, ma generalmente puoi aspettarti di pagare un minimo di $ 60 per quattro ore e $ 80 a $ 100 al giorno. Assicurati di chiedere come funzionano le impostazioni e prova prima il dispositivo su una piccola zona del pavimento. Il tuo obiettivo è rimuovere lo strato di vinile e colla senza danneggiare il sottofondo.
  • Aspirare tutti i detriti.

PRO: i pavimenti in vinile sono convenienti.

A un prezzo compreso tra $ 2 e $ 5 per piede quadrato, inclusa l’installazione, i pavimenti in vinile di lusso sono un vero affare rispetto ai pavimenti in legno, che possono costare $ 10 per piede quadrato, e la moquette, da $ 3 a $ 5,50 per piede quadrato. I risparmi continuano quando si tiene conto del fatto che il vinile è più economico da pulire e mantenere rispetto ad altri tipi di pavimenti. Se hai davvero un budget limitato, tieni presente che il foglio di vinile è l’opzione più economica.

CONTRO: Il vinile può essere di qualità incoerente.

Nonostante la vasta categoria di “vinile di lusso”, la qualità varia, anche tra i marchi più apprezzati come Shaw, Armstrong, Mannington, Lumber Liquidators e Karndean. Concentrati sullo spessore e sulla costruzione per determinare la qualità.ANNUNCIO PUBBLICITARIO

  • Il vinile è disponibile in spessori da 2 mm a 8+ mm. Il vinile più sottile si danneggia più facilmente ed è soggetto a rientranze (ad esempio dalle gambe dei mobili). Il vinile più spesso vanta un’ammortizzazione e una stabilità maggiori, ideali per le aree molto trafficate come cucine e corridoi.
  • In termini di tipo di costruzione, il vinile “nucleo rigido” è progettato con quattro strati di materiale per la massima stabilità e resistenza. Queste tavole in vinile per carichi pesanti si sentono e si comportano più come il legno. Per bagni e cucine, molto vinile di lusso è supportato da PVC impermeabile (un polimero sintetico). Mentre tutti i pavimenti in vinile sono resistenti all’acqua, i prodotti di qualità superiore respingono l’acqua per periodi di tempo più lunghi. Avvertenza: è stato dimostrato che il PVC utilizzato nei pavimenti in vinile rilascia ftalati, che possono causare problemi riproduttivi e respiratori; alcuni marchi hanno dimostrato di rilasciare meno tossine (vedere questo rapporto 2015 dell’Ecology Center, un’organizzazione senza scopo di lucro con sede nel Michigan , per i livelli di ftalati nei principali marchi di pavimenti in vinile).

PRO: i pavimenti in vinile possono essere belli e unici.

Potresti essere sorpreso dai motivi e dalle trame sorprendenti e insolite che puoi ottenere con i pavimenti in vinile oggi. Tra le convincenti finiture simili al legno ci sono le versioni invecchiate e raschiate a mano. Troverai una varietà di effetti pietra e marmo (ardesia e travertino sono le tendenze calde per il 2019), oltre a piastrelle in vinile “stuccabili” che vengono posate e stuccate come le loro controparti in ceramica.

CONTRO: I vecchi pavimenti in vinile erano realizzati con amianto.

Se il vinile nella tua casa è stato prodotto durante gli anni ’80 o prima, molto probabilmente includeva l’amianto, che è stato collegato a una serie di gravi malattie, incluso il cancro. Se i vostri pavimenti sono in buone condizioni (ad esempio, senza crepe o rigature sulla superficie), probabilmente l’amianto non viene rilasciato e non dovete preoccuparvi dei rischi per la salute. Tuttavia, se stai pensando di rimuovere e sostituire un vecchio pavimento in vinile , o vuoi semplicemente determinare se l’amianto è presente nella tua casa, puoi acquistare un kit per test dell’amianto a casa o assumere un professionista per testarlo. Se viene trovato amianto, è necessario far rimuovere il pavimento tossico da un professionista; non strapparlo in nessun caso da solo.ANNUNCIO PUBBLICITARIO

PRO: i pavimenti in vinile sono estremamente resistenti, se curati adeguatamente.

Sì, il vinile è robusto, ma è necessario mantenerlo correttamente per mantenere il suo bell’aspetto. Per evitare danni, utilizzare tappeti o stuoie in aree molto trafficate e mettere sottobicchieri o pennarelli protettivi sulla base delle gambe dei mobili. Quando si spostano i mobili, utilizzare i cursori o un foglio di compensato.

Per pulire il vinile , evitare scrub abrasivi, spugnette abrasive, detergenti, cere, solventi e ammoniaca, tutti agenti che possono opacizzare e danneggiare la superficie. Invece, pulire a secco o aspirare per rimuovere la polvere e lo sporco dalla superficie (evitare l’attacco per l’aspirapolvere “beater bar”). Pulisci a fondo con una soluzione fatta in casa di una tazza di aceto bianco mescolato con un litro di acqua calda, aggiungendo alcune gocce di olio minerale per amplificare la brillantezza, se lo desideri. Se usi un detergente commerciale, assicurati che sia progettato per pavimenti in vinile.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Non rovinare questo primo passaggio quando si piastrella un pavimento

Leggere questo prima di installare un pavimento piastrellato galleggiante