in

Non rovinare questo primo passaggio quando si piastrella un pavimento

Scopri tutto sui materiali del sottofondo e sull’installazione per garantire una superficie liscia e stabile sotto il tuo progetto di pavimentazione in piastrelle.

I pavimenti in piastrelle sono belli, resistenti e un’opzione abbastanza adatta al fai-da-te, ma affinché il bell’aspetto delle piastrelle duri davvero, è fondamentale iniziare con ciò che non puoi vedere: il sottofondo ideale. Sia le piastrelle di ceramica che quelle di gres porcellanato sono dure e rigide, quindi se vengono installate su una superficie che rimbalza o non è piatta, possono facilmente rompersi, rovinando tutto il tuo duro lavoro e lasciandoti con un pavimento antiestetico. Continua a leggere per scoprire come scegliere il miglior sottofondo per il tuo progetto di piastrelle per pavimenti.

Comprensione del sottostrato delle piastrelle

Un pavimento piastrellato è costituito da tre singoli strati: il sottopavimento, il sottofondo e la piastrella di superficie su cui si cammina.

Esistono vari tipi di sottofondo di piastrelle, ma tutti servono per appianare le irregolarità del sottopavimento e creare uno strato inflessibile che impedisce al pavimento di flettersi sotto i piedi. (Senza uno, anche un leggero movimento di un sottofondo può causare lo sgretolamento delle fughe e la rottura delle piastrelle.) Un buon sottofondo fornisce anche una barriera impermeabile tra la piastrella e il sottofondo.

Le tue opzioni di sottofondo di piastrelle classificate in tre categorie principali, ciascuna adatta a diverse situazioni di piastrellatura:

  1. tipo foglio , chiamato pannello di supporto o pannello di cemento,
  2. prodotti liquidi o semiliquidi applicati a spatola oa rullo, e
  3. membrane fornite in fogli flessibili.

1. Backer Board

Questo è lo standard del settore preferito dai professionisti dell’edilizia quando si installano piastrelle di ceramica o gres porcellanato . Il backer board è disponibile in pannelli rigidi di quattro piedi per otto piedi e tre piedi per cinque piedi che contengono una combinazione di particelle di cemento, fibra di vetro e talvolta frantumate. I professionisti installano il backer board sopra uno strato di thinset (un adesivo), un processo chiamato biancheria da letto. Il pannello di supporto viene quindi fissato con viti al sottofondo sottostante. Un ulteriore strato di thinset viene quindi applicato sulla superficie del pannello di supporto e utilizzato per impostare le piastrelle. Questo è un modo molto efficace per installare le piastrelle e il modo migliore per assicurarsi che non si rompa.

Suggerimento: usa una lama di cemento nella sega circolare quando tagli il pannello di supporto; le lame usate per tagliare il legno non sono progettate per tagliare i pannelli cementizi.

2. Sottostrato spatolabile e colabile

Sono disponibili numerose opzioni di sottofondo di piastrelle spatolabili e colabili, ciascuna con il proprio scopo e il miglior utilizzo.

La creazione di un letto di malta è un vecchio metodo di posa delle piastrelle su una lastra di cemento. Si tratta di mescolare la malta secca con acqua fino a ottenere una consistenza semisolida prima di stenderla uniformemente sulla lastra per formare un substrato spesso di 1-2 pollici di spessore. Quando installati professionalmente, i letti di malta sono buoni substrati per le piastrelle, ma applicarli in modo uniforme richiede un alto livello di abilità e molti dei piastrellisti odierni non usano più questo metodo.

Suggerimento: i fai-da-te dovrebbero evitare i letti di malta, optando invece per la tavola di sostegno o uno degli altri tipi di sottofondo di piastrelle discussi di seguito.

Thinset , sebbene spesso chiamato “malta thinset”, non deve essere confuso con il mortaio normale. Thinset è realizzato in cemento e contiene polimeri e agenti adesivi che si legano strettamente alle piastrelle. Thinset si presenta come una polvere e deve essere miscelato con acqua. Si applica con una spatola dentata sulla superficie del pannello di supporto o su una lastra di cemento. Finché una lastra di cemento è molto piatta e non contiene crepe, la piastrella può essere installata direttamente sopra, utilizzando thinset come adesivo, consentendo di saltare lo strato di supporto. Se la lastra è irregolare o fessurata, deve essere prima rattoppata e livellata prima di poter installare la piastrella.

Consiglio dell’esperto : per sviluppare le sue proprietà adesive, thinset deve “sbiadire”, lasciando riposare il thinset miscelato per circa 10 minuti prima di rimescolarlo per l’uso. Se non lasci che la miscela si schiacci, non si attaccherà alle piastrelle o al tabellone. Il tempo di schiaffo può variare in base alla marca, quindi assicurati di leggere e seguire le istruzioni del produttore.

prodotti autolivellanti versabili aiutano ad appiattire e livellare un sottofondo in legno o una lastra di cemento prima della posa della piastrella. Il prodotto secco viene impastato con acqua fino ad ottenere una consistenza liquida e versato, quindi distribuito uniformemente con grandi cazzuole o rulli. Poiché è un liquido, il prodotto cerca il proprio livello nelle zone basse e uniforma la superficie del pavimento. Il composto deve essere lasciato asciugare completamente prima di procedere con la posa delle piastrelle, che può variare da 24 ore a pochi giorni, a seconda della marca.

Suggerimento: nastro su fori e crepe nel sottofondo in legno o lastra prima di versare sul sottostrato di piastrelle autolivellanti per evitare che penetri e lasci rientranze.

3. Membrane

Le membrane flessibili in polietilene sono disponibili in rotoli e sono progettate per aggiungere una misura di protezione dall’acqua e dalle fessurazioni (a seconda del prodotto specifico). Sono usati al posto del backer board ma si installano in modo simile.

Le membrane impermeabilizzanti , come KERDI ( disponibile su Amazon ), prodotte da Shulter Systems, sono adatte al fai-da-te e possono essere tagliate per adattarsi con un taglierino. Sono tipicamente usati come sottofondo nelle docce in piastrelle per impedire all’acqua di fuoriuscire attraverso le crepe nel piatto doccia in cemento. La membrana si installa su uno strato di thinset e thinset aggiuntivo viene utilizzato per fissare le piastrelle.

Suggerimento: le giunture in cui si incontrano due membrane devono essere sigillate solo con il nastro o il sigillante consigliato dal produttore. Non tutti i sigillanti sono compatibili con tutte le marche di membrane.

Le membrane disaccoppianti , come DITRA ( disponibile su Amazon ), anch’essa prodotta da Shulter Systems, sostituiscono il tradizionale pannello di supporto su sottofondi in legno e lastre di cemento. Sono progettati per assorbire quantità impercettibili di movimento del substrato e impedire alle piastrelle di rompersi, da qui il termine “disaccoppiamento”, perché le piastrelle di superficie sono disaccoppiate dal movimento del substrato. Come il pannello di supporto, le membrane di disaccoppiamento sono incorporate in uno strato di thinset, quindi un altro strato di thinset viene applicato sopra per fissare le piastrelle.

Suggerimento: sebbene le membrane di disaccoppiamento siano facili da usare, non aggiungono uno strato di rigidità al pavimento come fa il pannello di supporto, quindi dovrebbero essere installate solo su pavimenti molto stabili. Prima dell’installazione, leggere attentamente le istruzioni di installazione per determinare se i travetti e il sottofondo sono adatti a questo tipo di sottofondo di piastrelle. Il produttore della membrana specificherà la dimensione minima dei travetti del pavimento e la spaziatura dei travetti richiesta per supportare la superficie della piastrella.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0
Il trasloco perfetto

Il trasloco perfetto, come organizzare gli scatoloni

I pro ei contro dei pavimenti in vinile