in

Ikea bonus mobili 2021: come averlo

ikea bonus mobili 2021

Come usufruire dell’Ikea bonus mobili 2021, a quanto ammonta e come richiederlo. Questo bonus andrà a coprire l’acquisto di tutta una serie di suppellettili ed accessori che andranno ad arredare la nostra abitazione. In particolare sono compresi nel bonus armadi, librerie, divani, cucine, scrivanie e molto altro che vi consentirà una detrazione pari al 50% della spesa sostenuta.

LEGGI ANCHE: Ristrutturare casa, tutti i bonus che si possono richiedere

Ikea bonus mobili 2021

Il bonus sarà usufruibile per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) e per le spese di trasporto e montaggio dei beni acquistati. La spesa massima consentita è di 16.000 euro per ogni singola unità abitativa o immobile. La detrazione sarà scaricabile in 10 anni, con 10 rate annuali di pari valore.

Potranno usufruire di questo bonus soltanto le unità abitativa oggetto di opere ed interventi di rifacimento (a partire dal 1 Gennaio 2019) che a loro volta diano diritto al bonus ristrutturazioni 2021.

Per poter usufruire del bonus mobili Ikea il pagamento deve esser eseguito con modalità tracciabile, ovvero tramite bonifico bancario o postale, tramite carte di credito o carte di debito.

Per usufruire del bonus bisognerà esser in possesso di una fattura o uno scontrino riportante codice fiscale dell’acquirente, oltre che la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquisiti. Nel caso di frigoriferi, forni, lavastoviglie, lavasciuga o lavatrici bisognerà comunicare entro 90 giorni dalla data di acquisto all’ENEA i dati relativi agli elettrodomestici che sono destinati ad arredare l’immobile oggetto della ristrutturazione.

Il bonus Ikea rientra nel Bonus mobili. Ovvero una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A o superiore per i forni e lavasciuga), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

Rientrano tra i mobili letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione.

La detrazione va ripartita in dieci quote annuali di pari importo ed è calcolata su un massimo di 16.000 euro, riferito a ciascuna unità abitativa oggetto di ristrutturazione.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Frigoriferi Svan

Bonus ristrutturazioni pavimenti esterni

Bonus ristrutturazioni pavimenti esterni: tutte le info