in , ,

Le migliori viti da coltivare su pergole e pergolati

La distinzione tra piante annuali e  perenni  è generalmente compresa dalla maggior parte dei giardinieri. Le piante annuali  completano il loro intero ciclo di vita in un solo anno, passando dal seme alla pianta, al fiore e di nuovo al seme, per poi morire. Le piante perenni, invece, sono piante che vanno da seme a seme entro una stagione ma che non muoiono alla fine della stagione. Anche questa distinzione non è così semplice come sembra, però, perché a volte una pianta che è perenne nei climi più caldi può essere coltivata come annuale nei climi più freddi dove l’inverno le uccide.

Secondo alcune definizioni, una perenne è una pianta che puoi aspettarti di vivere almeno tre anni, o in alcuni casi molto più a lungo. Come accennato, però, non tutte le piante perenni sono abbastanza resistenti da sopportare temperature estreme, quindi alcune piante perenni potrebbero non sopravvivere all’inverno nei climi più freddi. È qui  che entrano in gioco le zone di rusticità delle piante USDA  .

Esistono diversi tipi, tra cui annuali, piante perenni e biennali. Per la biennale classica, nella sua prima stagione di crescita, la pianta produce solo fogliame. Nel suo secondo anno fiorirà e farà seme, spesso all’inizio della stagione.

Cos’è una pianta biennale?

Tra le annuali e le piante perenni c’è un’altra categoria di piante nota come biennali, che possono essere considerate piante perenni di breve durata che di solito richiedono due stagioni di crescita per completare il loro ciclo di vita.

Il prezzemolo, ad esempio, è un’erba biennale che spesso sverna, anche nei climi più freddi. Anche se è bello vedere il prezzemolo dell’anno scorso inviare nuova crescita in primavera, non aspettarti di raccogliere le foglie dalla pianta. Manda molto rapidamente su un gambo di fiori e va a seme. A quel punto, la crescita delle foglie rallenta e il sapore e la tenerezza delle foglie diminuiscono.

Quali sono alcune biennali comunemente coltivate?

Molti fiori popolari sono biennali, anche se spesso non è necessario preavviso perché le piante che acquistiamo nei vivai sono solitamente al loro secondo anno e sono pronte per fiorire. Se osservi attentamente, potresti notare che a volte questi volontari autoseminati non producono fiori nel loro primo anno, ma invece maturano completamente nel loro secondo anno. Il Foxglove, ad esempio, è una biennale che si auto-semina facilmente e se permetti alle piantine di tornare al loro secondo anno, verranno prodotti dei fiori. 

Con alcune biennali, se impostano i semi abbastanza presto nella stagione, potresti ottenere fiori nella prima stagione di crescita. Altre piante, tuttavia, non metteranno i semi fino all’autunno e / o germineranno fino alla primavera. In tal caso, possono saltare un anno di fioritura tra il primo anno in cui hai piantato le piante originali e il terzo anno in cui le nuove piantine sono pronte per fiorire. Una volta che hai avuto le tue piante in giardino per un paio d’anni, riceverai sempre quella fornitura costante di nuove piantine.

Tieni presente che le piante possono essere disponibili in diverse varietà, alcune delle quali annuali, alcune biennali e alcune perenni. Potrebbe essere necessario un attento esame della sottospecie per determinare quale possiedi.

Alcuni dei fiori biennali più popolari includono:

  • Susan dagli occhi neri  (Rudbeckia hirta)
  • Papavero della California (Eschscholozia)
  • Canterbury Bells (Campanula medium)
  • Non ti scordar di me (Myosotis)
  • Foxglove (Digitalis)
  • Malvarosa (Alcea)
  • Onestà (Lunaria)
  • Pansy  (Viola wittrockiana)
  • Papavero (Papaver)
  • Stock (Matthiola incana)
  • Dolce William (Dianthus barbatus)
  • Violaciocca (Erysimum cheiri)

Fatto divertente

Nella medicina popolare, la digitale era usata per guarire le ferite e curare le malattie cardiache – ora, tuttavia, è considerata tossica e può essere fatale se ingerita.

Verdure

Sebbene a volte non sia riconosciuto, anche un buon numero di verdure sono biennali. Il motivo per cui non si nota è che quando si acquistano piantine al garden center, di solito si tratta di piante già al secondo anno e, di conseguenza, si comportano come annuali, producono i loro frutti e poi muoiono nella stessa stagione in cui le pianti. È quando pianti le verdure dai semi che la loro vera natura biennale diventa evidente.

Tra le verdure biennali ci sono il prezzemolo sopra menzionato, così come la maggior parte delle colture di cole. Con le verdure, essere biennali può essere un grande vantaggio per il giardiniere. Se non devi preoccuparti che le piante si abbattano (fioriscono e piantano semi) nel loro primo anno, puoi continuare a raccogliere da loro per tutta la stagione. Quando uno di loro va a seminare prematuramente, è una delusione. I broccoli, ad esempio, spesso si comportano più come una pianta annuale quando le estati sono estremamente calde. Può scambiare le fluttuanti temperature primaverili come un cambio di stagione e pensare che ha già attraversato la sua prima estate e inverno, ma la maggior parte di queste verdure non fiorirà l’anno in cui le pianti come semi nell’orto.

Alcune verdure biennali popolari includono:

  • Angelica
  • Barbabietole
  • broccoli
  • cavoletti di Bruxelles
  • Cavolo
  • Cumino
  • Carote
  • Sedano
  • Porri
  • Cipolle
  • Prezzemolo
  • Pastinaca
  • bietola

Come ingannare le biennali nella fioritura del primo anno

Non fiorire nel primo anno è un vantaggio quando si coltivano ortaggi, ma può essere frustrante se si coltivano fiori ornamentali. Puoi aggirare il ciclo biennale  delle piante ornamentali biennali  avviando i semi in estate invece che in primavera e mettendo le piante all’aperto in autunno. Le piante attraverseranno quindi la stagione invernale e saranno pronte a fiorire il loro primo anno intero in giardino.

Come salvare i semi

L’unico inconveniente delle verdure biennali che non fioriscono fino al secondo anno è che può essere difficile  salvare i semi . Non è un problema con le piante resistenti, come il prezzemolo e l’Angelica, ma la maggior parte delle colture di cole non può sopravvivere a un inverno rigido senza protezione. Se vuoi salvare i semi di queste piante, dovrai pacciamare pesantemente o scavare le piante e conservarle altrove.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Come prendersi cura delle piantine di piante

Controllo degli uccelli in cortile e giardino