in

Procedura: pulire i pavimenti in linoleum

Assicurati che il tuo durevole pavimento in linoleum abbia un aspetto e una buona usura per i decenni a venire con questa guida completa per una corretta pulizia e manutenzione.

Il linoleum è una pratica opzione di pavimentazione da oltre 100 anni. Sebbene sia passato di moda alla fine degli anni Quaranta, quando i pavimenti in vinile più economici sono entrati nel mercato, il linoleum ha fatto una rinascita negli ultimi anni, nessuna sorpresa, considerando la sua lunga lista di qualità desiderabili. Questo materiale ecologico, anallergico e altamente resistente è più delicato su cui camminare e stare in piedi rispetto alle piastrelle di ceramica dura. Inoltre, il linoleum è anche naturalmente antibatterico, rendendolo resistente a muffe e funghi. Pulito e curato adeguatamente, il linoleum può facilmente durare dai 30 ai 40 anni in un’area ad alto traffico della casa. Che tu abbia pavimenti in linoleum o preveda di installarlo, segui questi passaggi per la manutenzione e sarai in grado di goderti il ​​tuo pavimento per anni, o addirittura decenni, a venire.

Pulizia generale

La manutenzione del linoleum è simile alla manutenzione di un pavimento in legno . Sebbene sia durevole, il linoleum è, come il legno, suscettibile ai danni causati da umidità e alcalinità eccessive. Quindi, utilizzare solo piccole quantità di acqua tiepida o fredda e non utilizzare detergenti a base di ammoniaca.

È una buona idea spolverare ogni giorno per mantenere i pavimenti in linoleum liberi dallo sporco e per dare loro una buona pulizia generale una volta alla settimana. Per fare ciò, prima spazza il pavimento o passa l’aspirapolvere a fondo utilizzando l’accessorio per pavimenti duri del tuo aspirapolvere.

Dopo aver rimosso sporco e detriti, riempire un secchio con acqua tiepida o fredda e utilizzare un prodotto a pH neutro progettato per pavimenti in linoleum, assicurandosi di seguire le istruzioni del produttore. (Ecco un esempio di un prodotto del genere su (come Amazon .)

Non immergere il pavimento, ma piuttosto lavorarci sopra in sezioni da quattro a sei piedi con una scopa leggermente umida. Svuota l’acqua e riempi il secchio con acqua fresca e pulita, quindi risciacqua completamente il pavimento con una scopa leggermente umida. (I detersivi lasciati sul pavimento lasceranno un residuo appiccicoso e diventeranno una calamita per più sporco.) Asciugare completamente il pavimento con vecchi asciugamani.

Per una pulizia più profonda, segui la stessa tecnica ma usa una spazzola a setole morbide.

Fuoriuscite, macchie e graffi

Per evitare macchie, pulire le macchie il prima possibile, risciacquando la zona con acqua fredda e asciugandola completamente con un asciugamano prima di consentire il calpestio. Se finisci con le macchie, perché i pigmenti nel linoleum attraversano tutto il materiale, ti consigliamo di lucidarle con una spazzola di nylon. Lavare e lucidare la zona in seguito per ridare lucentezza. (Le macchie ostinate potrebbero richiedere una riparazione.) Rimuovere i segni di graffi neri strofinandoli con una pasta di bicarbonato di sodio e acqua, quindi risciacquare e asciugare accuratamente. Per graffi più duri, strofinare una piccola quantità di olio per bambini o WD-40 sulla macchia per sollevarla, quindi risciacquare e asciugare accuratamente.

Lucidatura di pavimenti in linoleum

I produttori di linoleum consigliano di lucidare i pavimenti per proteggerli e mantenerli belli. Quando il lucido sul pavimento si è spento a causa del traffico e dell’usura, aspirare e lavare prima il pavimento come si farebbe per una pulizia generale, ma fare attenzione a risciacquarlo accuratamente. Dopo che il pavimento si è asciugato completamente, aggiungere una o due mani di lucido per pavimenti in linoleum secondo le istruzioni del produttore. È estremamente importante lasciare asciugare completamente lo smalto tra le mani. Fare attenzione a non spostare l’applicatore su una qualsiasi area del pavimento più di una o due volte poiché ciò potrebbe causare striature, che richiederanno la rimozione prima della rilucidatura.

Cose da fare e da non fare per pulire il linoleum

La cura coscienziosa è un piccolo prezzo da pagare per pavimenti di bell’aspetto. Con una corretta manutenzione, il tuo linoleum ti servirà bene per molti, molti anni.

FARE:

  • Assicurati di posizionare gli zerbini all’esterno e i tappeti all’interno degli ingressi. Lo sporco e la sabbia sono i più grandi nemici di un pavimento in linoleum. Graffieranno e opacizzeranno la finitura, permettendo allo sporco di accumularsi.
  • Utilizzare sempre feltrini colorati sulla parte inferiore delle gambe dei mobili per evitare macchie e graffi.
  • Proteggi le piante per evitare danni causati dall’acqua e sposta le piante periodicamente. Il linoleum richiede l’esposizione alla luce per evitare che ingiallisca.

NON:

  • Non mettere mai un tappeto con il retro in lattice o gomma su un pavimento di linoleum; causerà una macchia. Utilizzare solo tappeti resistenti al colore con supporto naturale.
  • Non lasciare che l’acqua stia sul pavimento: danneggerà il tuo linoleum.
  • Non spogliare i pavimenti più di una volta all’anno.
  • Non utilizzare mai detergenti a base di ammoniaca, poiché rimuoveranno lo smalto dal pavimento e lo danneggeranno.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Procedura: pulire un tappeto di lana

3 facili correzioni per ammaccature di moquette