in

Procedura: rimuovere il pavimento in laminato

Mentre strappare i pavimenti normalmente sembrerebbe un mal di testa, rimuovere il pavimento in laminato non è una grande sfida come ci si potrebbe aspettare. Con gli strumenti giusti e questa pratica guida che insegna come rimuovere i pavimenti in laminato, sarai in grado di sollevare quelle assi in pochissimo tempo.

I pavimenti in laminato sono stati una scelta popolare di pavimenti sin dalla sua invenzione alla fine degli anni ’70. Con una durata tipica di 15-25 anni, il materiale è durevole , ma inevitabilmente si sbiadirà, si graffierà, si scalfirà o passerà di moda. Sia che tu lo voglia andare a causa delle sue condizioni o perché non è più di moda, il processo su come rimuovere il pavimento in laminato è abbastanza semplice da fare da solo.

Detto questo, ti consigliamo di reclutare alcuni amici per aiutarti a tirare fuori il pavimento ingombrante e pesante. Potresti anche prendere in considerazione l’idea di affittare un cassonetto. Confronta i prezzi di diversi operatori di cassonetti locali poiché il tuo trasportatore di rifiuti potrebbe non essere il più economico e sappi che i prezzi variano notevolmente tra i trasportatori.

Tipi di pavimenti in laminato

Prima di poter iniziare a strappare i tuoi pavimenti in laminato, devi sapere con quale tipo di laminato stai lavorando, in modo da rimuoverlo correttamente.

  • Il laminato incollato è  stata la prima generazione di pavimenti in laminato. Come avrai intuito, le assi sono tenute insieme con la colla. Questo tipo non è più così popolare, ma se il tuo pavimento è vecchio, questo potrebbe essere ciò con cui hai a che fare. I pavimenti incollati non possono essere riutilizzati, quindi puoi rimuovere le assi con sconsiderato abbandono.
  • Il laminato flottante , o  laminato a incastro, è quando il pavimento in laminato non è attaccato al sottopavimento, invece il pavimento “galleggia” sopra un cuscino di schiuma. Questa è la prossima generazione di laminato. Le sue tavole sono state progettate per adattarsi insieme senza colla. I bordi della linguetta e della scanalatura sono rivestiti con un prodotto sigillante e le assi vengono agganciate insieme. Questo tipo di laminato può essere riutilizzato. Procedi lentamente e maneggia con cura per evitare scheggiature se vuoi usarlo di nuovo.

Come rimuovere il pavimento in laminato

PASSO 1

Indossa guanti e stivali di pelle pesanti prima di rimuovere e maneggiare le assi. I bordi del pavimento in laminato sono affilati e possono tagliare la pelle. Inoltre, le plance laminate si scheggiano facilmente e le schegge volanti possono causare gravi lesioni agli occhi, quindi indossa una protezione per gli occhi per tutto il tempo che stai rimuovendo e trasportando le assi laminate.

PASSO 2

Sposta tutti i mobili fuori dalla stanza in modo da poter accedere a tutte le assi di laminato.

Quindi, preparati a  rimuovere i battiscopa , che coprono i bordi del pavimento attorno al perimetro della stanza. Usa il tuo taglierino per tagliare lungo il bordo superiore di tutta la modanatura del battiscopa. Il tuo obiettivo è tagliare la vernice che unisce la base al muro in modo da non strappare il muro a secco mentre sollevi questa lavorazione del legno.

FASE 3

Far scorrere un ampio coltello da muro a secco da 6 pollici tra il muro e il battiscopa. Quindi, inserisci la barra piatta tra il coltello e la tavola. Il coltello per cartongesso proteggerà il muro dai danni mentre fai leva. Quando la tavola viene rimossa, usa le taglierine laterali per tagliare i chiodi attaccati al muro o al muro. Puoi usare il tuo martello per spingere i gambi dei chiodi sporgenti rimasti a filo nel muro.

Prima di passare al pezzo di modanatura successivo, usa il pennarello per numerare il muro e il pezzo (i) in modo da sapere dove torna una volta che il nuovo pavimento è a posto.

Ripeti finché non avrai rimosso tutto il battiscopa dall’intera stanza.

FASE 4

Solleva eventuali strisce di transizione o le strisce che si trovano spesso nelle porte di una stanza che copre le giunture nel pavimento tra le stanze o la transizione graduale tra due tipi di pavimento (ad esempio, dal laminato alla moquette). Fai scorrere l’estremità a “J” della barra piatta sotto le strisce di transizione e fai leva. Quindi, rimuovere le viti che fissano i canali di fissaggio al pavimento. Sii gentile durante questa parte se vuoi salvare le strisce di transizione, poiché possono rompersi facilmente.

FASE 5

Per rimuovere il pavimento in laminato  stesso, far scorrere l’estremità a “J” della barra piatta nello spazio tra il muro e la prima fila di assi per sollevare la prima di circa 45 gradi. Le assi di laminato fluttuanti si separeranno da quelle adiacenti mentre lo pieghi. Se è incollato, afferra la tavola con le mani e riattacca finché la cucitura incollata non si rompe.

Ripeti questa procedura con ogni tavola della prima fila.

FASE 6

Con la prima fila rimossa, fai semplicemente scorrere lo scalpello sotto ogni tavola aggiuntiva per sollevarlo. Quindi rimuovi una tavola dopo l’altra e fila dopo fila finché non hai finito.

FASE 7

Rimuovere l’imbottitura in schiuma dal sottofondo . Se il tuo laminato è stato incollato, usa il raschietto per pavimenti e la pistola termica per rimuovere eventuali residui attaccati al pavimento.

FASE 8

Aspirare l’intero pavimento con un aspirapolvere da officina per rimuovere eventuali trucioli di legno o laminato. Conservare i pezzi di rivestimento della base in un luogo sicuro in modo che non vengano danneggiati nel tempo necessario per riempire la lavagna vuota con un nuovo pavimento.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Procedura: creare il proprio detergente per pavimenti in legno

Procedura: pulire i pavimenti in marmo