in

Tutto sul lavaggio di vestiti nuovi

Prevenire le reazioni allergiche da sostanze chimiche e irritanti

La maggior parte di noi ama i vestiti nuovi. Sono perfetti”. I colori sono luminosi, le linee sono nitide e gli abbellimenti incontaminati. Allora perché dovresti lavarli e rischiare di cambiare il look prima ancora di avere la possibilità di indossarli?

3 motivi per cui i vestiti nuovi dovrebbero essere lavati prima di indossarli

Ci sono tre buoni motivi per lavare i vestiti nuovi, in particolare capi come biancheria intima o magliette e pantaloncini che vengono indossati a diretto contatto con la pelle prima di indossarli.

Trasferimento di colorante sciolto

Uno dei motivi per lavare i vestiti nuovi è eliminare la tinta in eccesso che può essere trasferita sulla pelle o su altri indumenti. La maggior parte dei tessuti realizzati con fibre sintetiche ( poliestere , acrilico ) sono colorati con coloranti azo-anilina. Questi coloranti possono causare gravi reazioni cutanee alle persone, in particolare ai bambini piccoli, che sono allergici a loro. 1  Se l’allergia è grave, l’eruzione cutanea sarà simile all’edera velenosa. Ma anche reazioni meno gravi possono causare chiazze di pelle infiammate e pruriginose. 

Batteri, funghi e insetti

È possibile trasferire pidocchi , scabbia, batteri e funghi da una persona a un’altra quando si provano i vestiti. Gli spogliatoi possono diventare terreno fertile per qualsiasi cosa, dai virus al piede d’atleta . 2  Perché correre questo rischio?

Irritanti chimici

E, cosa più importante, i vestiti nuovi dovrebbero essere lavati per rimuovere le finiture chimiche come l’urea-formaldeide che i produttori indossano per migliorare il colore o la consistenza. Le finiture non daranno fastidio a tutti, ma se hai la pelle sensibile, puoi sviluppare un’eruzione cutanea soprattutto nelle aree di contatto costante come ascelle, colletti, polsini e vita e cosce dei pantaloni. 1

L’urea-formaldeide è spesso la sostanza chimica usata per prevenire la formazione di  muffa sui vestiti che devono essere spediti per lunghe distanze in contenitori caldi e umidi dall’Asia e dal Sud America agli Stati Uniti. Ha un odore molto acuto che rimarrà nel tessuto fino al lavaggio del capo. Un lavaggio probabilmente non rimuoverà tutta la formaldeide ma ridurrai la resina in modo significativo e continuerà a essere rimossa a ogni lavaggio.

Come lavare i vestiti nuovi

I vestiti nuovi devono essere lavati seguendo le istruzioni sull’etichetta di cura . Se sul capo è presente un’etichetta con la scritta “lavare separatamente prima di indossarla”, fai attenzione al trasferimento della tintura e al sanguinamento del colore . Il lavaggio aiuta a rimuovere parte della tintura in eccesso, ma controlla l’acqua di risciacquo dopo ogni lavaggio. Se il colore rimane nell’acqua, continuerai a lavare separatamente o con colori simili. Potrebbero essere necessari diversi lavaggi per eliminare la tintura in eccesso e prevenire danni ad altri tessuti.

Il lavaggio di nuove lenzuola e asciugamani da bagno dovrebbe essere fatto per rimuovere i prodotti chimici applicati poiché questi entrano in contatto diretto con la pelle. Il lavaggio migliorerà anche l’assorbenza del tessuto rimuovendo i rivestimenti superficiali sulle fibre.

Proteggi la pelle del tuo bambino

È particolarmente importante che gli indumenti per bambini, in particolare i vestiti per neonati, siano lavati prima di essere indossati. I bambini sono particolarmente sensibili alle sostanze chimiche e possono verificarsi eruzioni cutanee. Scegli un detersivo senza profumo e senza coloranti perché anche i coloranti e i profumi possono causare reazioni cutanee. Inoltre, lavare i vestiti nuovi per i bambini li renderà più morbidi e comodi da indossare.

E gli indumenti usati o di seconda mano?

Gli indumenti di un deposito in conto deposito o dell’usato devono essere sempre lavati o lavati a secco prima di indossarli per scopi igienici e per prevenire irritazioni della pelle. Anche se questi vestiti sono stati probabilmente puliti prima di essere messi in vendita, lavarli con il normale detersivo garantirà risultati migliori per la tua famiglia. Ciò è particolarmente importante se qualcuno nella tua casa ha una sensibilità alle fragranze come quelle degli ammorbidenti che tante persone amano.

Se gli indumenti hanno odori eccessivi dovuti a profumi o prodotti profumati , dovresti fare dei passi in più oltre al semplice lavaggio. Lavare come suggerito e se l’odore rimane, utilizzare aria fresca per aiutare a rimuovere l’odore. Oppure, immergi i vestiti durante la notte in un lavandino o in un secchio pieno di acqua tiepida e una tazza di bicarbonato di sodio prima di lavarli. Aggiungere una tazza di aceto bianco distillato al ciclo di risciacquo per aiutare a rimuovere eventuali residui di detersivo o ammorbidente nelle fibre che potrebbero trattenere il profumo.

Lasciare asciugare all’aria i vestiti appena lavati in un luogo ventilato e fare un’ultima prova di annusamento prima di indossarli.

Cosa posso fare per ridurre l’esposizione ai prodotti chimici sui vestiti?

Puoi evitare alcuni prodotti chimici acquistando indumenti in fibra naturale prodotta biologicamente. Ma assicurati di leggere le etichette di cura perché non tutti gli  indumenti in cotone e lino e lana sono creati uguali. I produttori applicano sostanze chimiche per prevenire la muffa e le fibre naturali sono particolarmente vulnerabili alla muffa se esposte all’umidità durante un lungo processo di spedizione dai produttori esteri.

Scegli indumenti che possono essere lavati a casa per evitare i prodotti chimici utilizzati nel processo di lavaggio a secco .

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

I 5 migliori detersivi per bucato per neonati

6 motivi per aggiungere borace ai tuoi carichi di lavaggio